Archivio per categoria:"News"

ISMEA – Emergenza coronavirus: provvedimenti straordinari per le imprese agricole e agroalimentari
in News
A seguito dell'evolversi dell'emergenza sanitaria e del protrarsi delle misure restrittive per il contenimento del contagio, l'ISMEA ha adottato alcuni provvedimenti straordinari per venire incontro alle esigenze delle imprese del settore agricolo e agroalimentare che hanno rapporti con l'Istituto. In particolare, sono state adottate le seguenti misure economiche:   1. Sospensione di tutte le rate dei mutui con scadenza nell'anno 2020. La quota capitale delle rate sospese potrà essere rimborsata nell'anno successivo a quello di conclusione di ciascun piano di ammortamento mentre la quota interessi sarà consolidata nel debito residuo e ammortizzata per l'intera restante parte del piano.   2. Esclusione del periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 31 luglio 2020 dal computo della durata preammortamento dei piani di investimenti autorizzati dall'Istituto.    3. Estensione automatica delle garanzie ISMEA su tutti i finanziamenti già garantiti per i quali viene richiesto l'allungamento della durata dei piani di ammortamento, senza oneri aggiuntivi per le imprese.   4. Liquidazione delle spese sostenute dalle imprese per gli stati di avanzamento lavoro in modalità semplificata.   5. Sospensione dei termini per la realizzazione dei piani aziendali i cui termini di scadenza risultano compresi tra 1° marzo 2020 e il 31 luglio 2020.   6. Sospensione sino al 31 luglio 2020 di tutte le attività di non-performing e di attestazione ai sensi dell'art. 13 comma 4-bis D.L. 193/2016.    Inoltre, al fine di garantire la più ampia partecipazione dei giovani ed evitare che le misure di contenimento dell'emergenza possano limitare l'accesso alle agevolazioni dell'Istituto:   1. la pubblicazione del Bando per l'insediamento dei giovani in agricoltura è posticipata a data successiva al 31 luglio 2020;   2. Il termine per la presentazione delle manifestazioni d'interesse per la vendita dei Terreni in Banca delle Terre è posticipato al 31 maggio 2020.    L'ISMEA comunicherà eventuali variazioni delle data che si dovessero rendere necessarie in conseguenza dell'evolversi dell'emergenza sanitaria. http://www.ismea.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/10983

PO FESR Abruzzo 2014/2020 – Azione 3.1.1 Aiuti per investimenti in macchinari , impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale
in News
  La Regione Abruzzo ha pubblicato un bando inerente aiuti per gli investimenti in macchinari , impianti e beni intangibili e accompagnamento dei processi di riorganizzazione e ristrutturazione aziendale  PO FESR Abruzzo 2014/2020.All’interno di questo bando come codici Ateco ammissibili possono rientrare anche imprese che trasformano prodotto agricolo quali cantine oleifici ecc. Contributo concedibile L’investimento proposto dovrà prevedere un investimento minino pari a 70.000,00 e un investimento massimo di 400.000,00. Il contributo massimo erogabile pari al 50 % è non può essere superiore a € 200.000,00 nel rispetto del regime de minimis. I criteri di valutazione sono 1) impatto in termini di incremento occupazionale in particolare giovanile e femminile 2) Entità del contributo richiesto:                 50% contributo richiesto 10 punti                 45% contributo richiesto 12 punti                 40% contributo richiesto 16 punti                 35% contributo richiesto 20 punti                 30% contributo richiesto 25 punti 3) Spesa sostenuta quietanzata  a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del Bando                 Fino al 10% punti 2                 Fino al 20% punti 4                 Fino al 30% punti 6                 Fino al 40% punti 8                 Fino al 50% punti 10 Le spese ammissibili : MACCHINARI IMPIANTI E ATTREZZATURE VARIE  nuovi di fabbrica OPERE MURARIE E IMPIANTISTICHE strettamente necessarie per l’installazione e il collegamento dei macchinari acquisiti e dei nuovi impianti produttivi. Tale spese non possono superare il 20% dell’investimento ammissibile dell’intero progetto. PROGRAMMI INFORMATICI SERVIZI DI CONSULENZA  non dovranno superare il limite del 5% dell’investimento ammissibile e comunque non superiore ad euro 5.000,00 Rif. STUDIO CASSANDRO: dott. Oreste Tota TEL. 0883/534045 - CELL. 336/521079  

REGIONE MOLISE MISURA 4.1.1 – INVESTIMENTI PER MIGLIORARE LA COMPETITIVITA’ NELLE IMPRESE AGRICOLE
in News
FINALITA’ Il presente avviso è finalizzato a sostenere le azioni riguardanti gli investimenti nelle aziende agricole con allevamento zootecnico, di bovini, ovini e caprini, orientati a migliorare la loro competitività in termini sia economici che ambientali.   SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari sono esclusivamente gli imprenditori agricoli (in forma singola o associata) che conducono aziende agricole con allevamento zootecnico di bovini, ovini e caprini   REQUISITI E CONDIZIONI DI AMMISSIBILITA’ I requisiti di accesso sono i seguenti: azienda agricola, oggetto della domanda, deve avere una dimensione economica minima maggiore o uguale a 10.000 euro di Produzione Standard Totale (PST) in zona montana e maggiore o uguale a 18.000 euro di PST nelle altre zone. Nel caso di cooperative e forme associate la PST complessiva è pari alla somma delle PST delle singole aziende associate. l'investimento deve essere localizzato nel territorio della Regione Molise e il suo valore non potrà essere superiore dodici (12) volte la PLV aziendale riferita all'anno precedente la presentazione della domanda e riportata nel Piano di Sviluppo nel capitolo "descrizione azienda"   SPESE AMMISSIBILI Le spese ammissibili sono quelle riguardanti i seguenti investimenti per la produzione primaria e per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli: costruzione/acquisizione, ristrutturazione/miglioramento di fabbricati per la produzione, per la lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione dei prodotti agricoli e dell’allevamento provenienti dall’attività aziendale. Nel caso dell’acquisizione esse sono ammesse solo in caso di radicale trasformazione del bene acquisito. Inoltre, l’acquisizione nell’ambito del valore complessivo deve essere limitata al 20% dell’investimento totale; acquisto di macchinari ed attrezzature specifiche per le attività di stalla ed alimentazione del bestiame e/o alla fase di trasformazione dei prodotti compresi quelli necessari ad una gestione informatizzata dell’alimentazione o di localizzazione degli animali (collari o altri strumenti di localizzazione e/o automatizzazione); realizzazione ed interventi di miglioramento dell’efficienza delle strutture e degli impianti per lo stoccaggio e il trattamento dei reflui provenienti dall’attività aziendale...

Leggi tutto
ACQUISTO DI TERRENI ALL’ASTA ATTRAVERSO LA BANCA DELLE TERRE ISMEA
in News
La “Banca delle terre agricole”, costituisce l’inventario completo dei terreni agricoli che si rendono disponibili per la vendita attraverso una procedura competitiva ad evidenza pubblica (asta) a seguito di abbandono dell’attività produttiva, di prepensionamenti, inadempimento contrattuale da parte di ex-assegnatari ISMEA ecc. La Banca può essere alimentata sia con i terreni derivanti dalle operazioni fondiarie realizzate da ISMEA, sia con i terreni appartenenti a Regioni, Province Autonome o altri soggetti pubblici, anche non territoriali, interessati a vendere, per il tramite della Banca, i propri terreni, previa sottoscrizione di specifici accordi con l’Istituto. La Banca, gestita da ISMEA, opera a livello nazionale.   REQUISITI DI ACCESSO Possono accedere alla Banca tutti i soggetti privi di condanne o sentenze penali e non in stato di fallimento e che al momento di presentazione della domanda possiedono i requisiti di seguito elencati. Se trattasi di impresa individuale, deve essere: amministrata da un soggetto di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 non compiuti; iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio; titolare di partita IVA in campo agricolo; iscritta al regime previdenziale agricolo. Se trattasi di società, deve essere: iscritta al registro delle imprese della Camera di Commercio; titolare di partita IVA in campo agricolo; avente per oggetto sociale l’esercizio esclusivo delle attività di cui all’art. 2135 c.c.; In caso di aggiudicazione in favore di giovani imprenditori agricoli (età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 anni non compiuti), il pagamento del prezzo potrà avvenire attraverso un mutuo ipotecario di durata trentennale erogato tramite l’ISMEA.   MODALITÀ DI VENDITA DEI TERRENI I terreni sono venduti a corpo e non a misura, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano attraverso una procedura competitiva ad evidenza pubblica (asta). Esperita la procedura risulterà aggiudicatario, per ciascun terreno, il concorrente che avrà offerto il prezzo più elevato rispetto alla base d’asta.    DOVE SONO I TERRENI Tutte le Regioni N.B. L’elenco dettagliato dei terreni e delle relative...

Leggi tutto
Bando ISI INAIL 2019
in News
Spett.le Azienda, si comunica che sono state pubblicate le date di apertura del nuovo Bando ISI INAIL 2019. A far data dal 16 Aprile 2020 e, inderogabilmente, entro il giorno 28Maggio 2020, la domanda dovrà essere presentata telematicamente, al fine di verificare l’ammissibilità del progetto proposto. La domanda presentata telematicamente seguirà la consueta procedura del “CLICK DAY” (nel mese di Giugno), già prevista dai precedenti Bandi ISI INAIL. Si riporta una breve informativa     FINALITA’   Incentivare le micro e piccole imprese,operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli,a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.     PROGETTI FINANZIABILI (ASSE 5) Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di 2 beni, componibili nel modo seguente: ·         n.1 trattore agricolo + n. 1 macchina agricola dotata o meno di motore proprio; ·         n. 1 macchina agricola dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola non dotata di motore proprio; ·         n. 2 macchine agricole non dotate di motore proprio;   N.B. Al momento della domanda, i soggetti destinatari dei finanziamenti devono avere attiva, nel territorio di questa Regione, l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto.     SPESE AMMISSIBILI   Sono ammissibili a finanziamento: ·         le spese di acquisto di trattori agricoli e/o di macchine agricole; ·         le spese tecniche, consistenti unicamente in quelle per la redazione della perizia asseverata.       SOGGETTI BENEFICIARI   Asse 5.1 Micro e Piccole imprese agricoleiscritte nella sezione specialedel Registro delle Imprese, qualificate come: - Impresa individuale; - Società agricola semplice;     Asse 5.2 Giovani agricoltori(meno di 40 anni). N.B. nel caso di Società Semplici, almeno i due terzi dei soci devono avere meno di 40 anni.     REQUISITI  DEI SOGGETTI  BENEFICIARI I soggetti beneficiari (compresi i giovani agricoltori) devono essere iscritti (da almeno due anni) nella sezione speciale del Registro delle Imprese della Camera di Commercio con la qualifica di imprenditore agricolo, e titolari di Partita IVA in campo agricolo. Devono inoltre risultare “regolari” al Durc.       FORME E...

Leggi tutto
GAL GARGANO – AZIONE 3 – RAFFORZAMENTO DELLE FILIERE INTERVENTO 3.2 – CREAZIONE DI START-UP EXTRA-AGRICOLE
in News
Beneficiari Agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole; Microimprese e piccole imprese che avviano o ampliano attività extra - agricole.   Localizzazione interventi Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano e Vieste.   Tipologie di investimenti ammissibili - Ristrutturazione, recupero, riqualificazione e adeguamento di beni immobili strettamente necessari allo svolgimento delle attività; - Acquisto di nuovi macchinari, attrezzature, e mobilio da destinare allo svolgimento dell’attività; - Acquisto di hardware e software, tra cui lo sviluppo di programmi informatici con l’esclusione di costi di gestione, inerenti o necessari allo svolgimento delle attività oggetto di finanziamento; - Spese tecniche nel limite del 10% dei costi ammissibili.   Entità del finanziamento Il finanziamento erogato sarà pari al 50% dell’investimento totale per una spesa massima di 70 mila euro.   Termine ultimo per la presentazione della domanda 29/03/2020  

ISMEA – ACQUISTO TERRENI DA PARTE DI GIOVANI – BANDO 2020
in News
Requisiti al momento della presentazione della domanda Persona fisica età compresa tra i 18 anni compiuti e i 41 non ancora compiuti; non essere già insediato in agricoltura. Società Agricola titolare di partita iva ma non iscritta all’INPS; avere una maggioranza assoluta, numerica e di quote di partecipazione di soci di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non compiuti; essere amministrata da un soggetto non insediato in agricoltura di età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non compiuti. N.B. Non è già insediato in agricoltura un giovane che non è mai stato iscritto al regime previdenziale agricolo come coltivatore diretto o come IAP. Interventi ammissibili Acquisto di terreni agricoli. N.B  –  Ѐ escluso l’ acquisto da coniuge, anche separato, parenti ed affini entro il secondo grado. – Ѐ escluso l’acquisto di terreni risultino trascritti pignoramenti immobiliari, ovvero iscritte ipoteche giudiziarie o atti di sequestro. – Ѐ escluso l’acquisto di terreni non in grado di garantire la sostenibilità finanziaria dell’iniziativa. Investimento minimo e massimo Minimo: euro 250.000,00. Massimo: non definito. N.B. L’investimento minimo si riduce a € 100.000,00 solo per i soggetti che si impegnano a condurre in affitto un’azienda agricola e vogliono operare un “ampliamento” della stessa attraverso l’acquisto con ISMEA. Agevolazione prevista Mutuo a tasso agevolato. Durata: da 15 a 30 anni. Tasso fisso: 1-1,5 % circa. Garanzie richieste Per investimenti compresi fra euro 250.000,00 e euro 2.000.000,00 ― nessuna garanzia. Per investimenti superiori a euro 2.000.000,00 ― ISMEA acquisisce ipoteca sui terreni oggetto di acquisto. Per investimenti di “ampliamento” ― ISMEA acquisisce ipoteca sui terreni oggetto di acquisto. Modalità di presentazione della domanda Sarà possibile presentare Domanda unicamente attraverso il portale dedicato a seguito della pubblicazione del Bando Pubblico “a sportello” prevista per gli inizi di marzo 2020. Considerato il decisivo rilievo attribuito all’ordine cronologico di presentazione delle domande ai fini della formazione della graduatoria e della ammissione alle agevolazioni, è fondamentale predisporre tutta la documentazione tecnica IN ANTICIPO rispetto all’apertura del portale.  

PSR ABRUZZO 2014/2020 – INTERVENTO 6.1.1 “AIUTO ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ IMPRENDITORIALI PER I GIOVANI AGRICOLTORI” IN COMBINAZIONE CON INTERVENTO 4.1.1 “SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA'”
in News
PSR ABRUZZO 2014/2020  INTERVENTO 6.1.1 "AIUTO ALL'AVVIAMENTO DI ATTIVITA' IMPRENDITORIALI PER I GIOVANI AGRICOLTORI" IN COMBINAZIONE CON L'INTERVENTO 4.1.1 "SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI NELLE AZIENDE AGRICOLE FINALIZZATI AL MIGLIORAMENTO DELLA REDDITIVITA'" Dotazione finanziaria Mis. 6.1.1 = € 5.000.000,00 Dotazione finanziaria Mis. 4.1.1 = € 2.000.000,00 Presentazione domanda entro il 28/02/2020 Favoriti insediamenti “ZONA D” BENENFICIARI: 18/41 anni non compiuti REQUISITI: Iscritti all’anagrafe come azienda agricola con posizione validata del fascicolo aziendale Insediato da non più di 24 mesi e non essere insediati in aziende agricole in precedenza Possedere qualifiche/competenze professionali:              1) Titoli di studio (PER. AGR. + AGRONOMO ECC.)              2) Esperienza formativa almeno 100 ore con attestato organo formativo              3) Esperienza lavorativa minima 3 anni come partecipante az. familiare (ESTRATTO CONTRIBUTI INPS)              4) Operaio in azienda agricola con la qualifica di “SPECIALIZZATO SUPER” almeno 456 giorni lavorativi. Premio Mis. 6.1.1 = € 50.000,00 (ALTRE ZONE)                                               € 60.000,00 (ZONA D) Contributo Mis. 4.1.1 = 60% su investimento generico                                                      40% per trasformazione/commercializzazione Contributo massimo = € 30.000,00   NOTE Dimensione economica (Produzione Standard) non inferiore a €10.000,00 (ZONA D) ed €15.000,00 (ALTRE ZONE) e non superiore ad € 200.000,00 L’azienda oggetto di insediamento non deve derivare da frammentazione di impresa agricola familiare. Costituisce frazionamento aziendale in ambito familiare la cessione parziale dei terreni a favore di parenti fino al secondo grado e affini fino al primo grado. Il premio deve essere integralmente utilizzato per lo sviluppo dell’azienda e il PSA deve essere compilato in modo da consentire ex ante, a pena di inammissibilità...

Leggi tutto
GAL MERIDAUNIA AZIONE 2.1-Sostegno alle aziende agricole dei Monti Dauni INTERVENTO 2.1.1 – Sostegno per il miglioramento e la sostenibilità delle prestazioni globali delle aziende agricole dei Monti Dauni
in News
OBIETTIVI L’obiettivo principale è incrementare il reddito delle aziende agricole in modo tale da raggiungere e superare la Produzione Standard minima fissata dalla Regione Puglia per l’accesso agli aiuti previsti dal PSR. In particolare sono previsti interventi per: Sostegno alle piccole aziende agricole per l’introduzione di nuove produzioni vegetali ed animali, anche minori, che consentano alle aziende di incrementare il reddito, con incentivi alla trasformazione dei prodotti aziendali e alla vendita diretta sui mercati. Il miglioramento aziendale avverrà anche con la divulgazione di buone pratiche di coltivazione e di allevamento con il recupero di cultivar e specie peculiari della biodiversità del territorio (a titolo esemplificativo ma non esaustivo: farro, orzo, mela-cotogna, sorbe, grano senatore cappelli, grano tenero “bianchetta”, uva spina, orchidee, ecc. in modo tale da custodire, valorizzare e preservare il territorio nel suo complesso, avvalendosi anche della collaborazione dei Centri di Ricerca; Sostegno alla creazione e al consolidamento di filiere corte e loro circuiti e reti. Sostegno per interventi di innovazione digitale. Sostenere giovani disoccupati incentivandoli a restare sul territorio   BENEFICIARI Sono beneficiari gli Imprenditori agricoli attivi singoli o associati. Il richiedente deve: Condurre un’azienda agricola ubicata nel territorio dei Comuni: Accadia, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Bovino, Candela, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Celle di San Vito, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Panni, Rocchetta Sant’Antonio, Sant’Agata di Puglia, Troia, Casalnuovo Monterotaro, Alberona, Biccari, Carlantino, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Motta Montecorvino, Pietramontecorvino, Roseto Valfortore, San Marco La Catola, Volturara, Volturino. Condurre un’azienda agricola la cui dimensione economica, espressa in Produzione Standard (PS), non sia inferiore a 5.000,00 euro né superiore a 15.000 euro, con riferimento alla destinazione colturale della SAT ed alla consistenza zootecnica dell’azienda condotta, come risultante dal Fascicolo Aziendale alla data della presentazione della DdS   TIPOLOGIE DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono ammissibili all’aiuto i seguenti investimenti: Opere di ristrutturazione, recupero, adeguamento, piccoli...

Leggi tutto
BANDO MISE – MACCHINARI INNOVATIVI
in News
Spett.le Impresa, si comunica che è in fase di pubblicazione il nuovo Bando gestito dal Ministero dello Sviluppo Economico “MACCHINARI INNOVATIVI” rivolto alle Micro, Piccole e Medie Imprese che, nelle sedi operative ubicate nelle Regioni "Convergenza" (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), realizzano investimenti “innovativi”   quali: -           macchinari / impianti / sistemi produttivi gestiti da apparecchiature elettroniche -           sistemi di automazione industriale -           sistemi e programmi informatici -           sistemi e macchinari finalizzati alla riduzione degli impatti ambientali. Le spese da sostenere devono essere non inferiori a euro 500.000,00 e non superiori a euro 3.000.000,00 e devono riguardare beni nuovi di fabbrica. Le agevolazioni sono concesse  nella forma del contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato, per una copertura complessiva pari al 75% delle spese ammissibili. Sono agevolabili le imprese che operano nel settore manifatturiero, ivi compreso il settore della trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli (ad es. cantine, oleifici, impianti ortofrutticoli, ecc.). Al fine di consentirci una valutazione preliminare dell’impresa che intende presentare programmi di investimento si chiede di fornirci la seguente documentazione: - visura ordinaria aggiornata; - ultimi due bilanci approvati e depositati per le società di capitali ovvero ultime due dichiarazioni dei redditi (complete della relativa attestazione di avvenuta presentazione) con allegata situazione patrimoniale e conto economico per le imprese individuali e per le società di persone. Restiamo a disposizione per qualsiasi ulteriori chiarimenti.

Result 1 - 10 of 482

  Archivio