News

Ultime News

G.A.L. Porta a Levante s.c.a.r.l. INTERVENTO 2.3 – SVILUPPO DI SERVIZI DI OSPITALITA’ PER RAFFORZARE L’OFFERTA TURISTICA (PICCOLA RICETTIVITA’)
in News
OBIETTIVI L’obiettivo del presente intervento è quello di sviluppare servizi di ospitalità (piccola ricettività e ospitalità diffusa) al fine di rafforzare l’offerta turistica sostenibile dell’area. Le attività previste sono finalizzate a incentivare l’avvio e lo sviluppo di realtà imprenditoriali al fine di offrire nuove opportunità di crescita e di lavoro all’economia locale. LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI Andrano, Aradeo, Bagnolo del Salento, Botrugno, Caprarica di Lecce, Castrignano dei Greci Castro, Collepasso, Corigliano d’Otranto, Cursi, Cutrofiano, Diso, Giuggianello, Giurdignano, Maglie, Martignano, Melendugno, Melpignano, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Neviano, Nociglia, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Poggiardo, San Cassiano, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Scorrano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Spongano, Sternatia, Supersano, Surano, Tuglie, Uggiano La Chiesa, Vernole.   SOGGETTI BENEFICIARI Sono beneficiari:  Microimprese e piccole imprese organizzate in impresa individuale o società. I beneficiari, persone fisiche e i coadiuvanti familiari, dovranno effettuare l’iscrizione nel registro delle imprese (come imprese inattive) con pertinente codice ATECO (55.20.51 affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast, residence ) prima del provvedimento di concessione del sostegno, risultando la mancata iscrizione, causa ostativa alla concessione stessa   TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono ammesse al finanziamento lo sviluppo e la creazione di strutture di piccola dimensione, quali: case vacanze, albergo diffuso, affittacamere, bed and breakfast. L’investimento può prevedere la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni, non classificate come strutture alberghiere; le strutture di “Bed and Breakfast” condotte in forma imprenditoriale Non sono ammissibili le attività di Bed and Breakfast (B&B) non esercitate sotto forma di impresa. Sono ammissibili al sostegno le seguenti voci di spesa: Ristrutturazione ed ammodernamento di beni immobili per l’adeguamento agli standard di sostenibilità ambientale; Sistemazione della aree esterne che interessano l’attività; Acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni Acquisto o sviluppo di programmi...

Leggi tutto
G.A.L. Porta a Levante s.c.a.r.l. INTERVENTO 2.2- BOTTEGHE DELL’ARTIGIANATO ARTISTICO E LABORATORI DEL GUSTO PER LA LAVORAZIONE E TRASFORMAZIONE DI PRODOTTI AGRICOLI LOCALI
in News
OBIETTIVI Attraverso l’intervento 2.2, il GAL prevede di finanziare la realizzazione e/o ammodernamento e/o allestimento di: laboratori di artigianato artistico (terracotta, ferro battuto, tessitura, ecc.),  centri per la lavorazione e trasformazione di prodotti agricoli locali caratterizzati da processi di produzione e commercializzazione sostenibile, quindi favorire lo sviluppo di realtà imprenditoriali nel settore dell’artigianato artistico tradizionale e della valorizzazione dei prodotti locali.   LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI Andrano, Aradeo, Bagnolo del Salento, Botrugno, Caprarica di Lecce, Castrignano dei Greci Castro, Collepasso, Corigliano d’Otranto, Cursi, Cutrofiano, Diso, Giuggianello, Giurdignano, Maglie, Martignano, Melendugno, Melpignano, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Neviano, Nociglia, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Poggiardo, San Cassiano, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Scorrano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Spongano, Sternatia, Supersano, Surano, Tuglie, Uggiano La Chiesa, Vernole.   SOGGETTI  BENEFICIARI Sono beneficiari: Microimprese e piccole imprese Persone fisiche nelle zone rurali Le imprese dovranno svolgere attività Artigianali e/o agroalimentari.   TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono ritenuti ammissibili, nell’ambito del presente Avviso Pubblico, le seguenti tipologie di investimenti: Realizzazione, ammodernamento o allestimento di laboratori di artigianato artistico (terracotta, ferro battuto, tessitura, ecc), centri per la lavorazione e trasformazione di prodotti agricoli locali caratterizzati da processi di produzione e commercializzazione sostenibile. Sono ammissibili al sostegno le seguenti voci di spesa: Ristrutturazione, ammodernamento e o allestimento di beni immobili per l’adeguamento agli standard di sostenibilità ambientale e innalzamento degli standard qualitativi dei processi di produzione; Modesti ampliamenti, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei fabbricati, necessari esclusivamente per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari, a volumi tecnici e per l’eliminazione delle barriere architettoniche come previsto dagli atti progettuali approvati dall’autorità competente; Sistemazione delle aree esterne che interessano l’attività; Acquisto di arredi macchinari, impianti e attrezzature per la creazione, l’ammodernamento, il potenziamento e l’ampliamento dell’attività; Acquisto o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore, marchi commerciali, realizzazione di siti internet Spese generali nella misura del 12%   TIPOLOGIA ED ENTITÀ DEL SOSTEGNO PUBBLICO Per tutti...

Leggi tutto
G.A.L. Porta a Levante s.c.a.r.l. – SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – SOTTO-INTERVENTO 2.1.2
in News
G.A.L. Porta a Levante s.c.a.r.l. INTERVENTO 2.1 PACCHETTO MULTIMISURA PER L'AVVIO E LO SVILUPPO DI ATTIVITÀ AGRICOLE MULTIFUNZIONALI PER RAFFORZARE L’OFFERTA TURISTICA DELL'AREA. SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ AGRICOLE MULTIFUNZIONALI SOTTO-INTERVENTO 2.1.2 - INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO DI ATTIVITÀ MULTIFUNZIONALI PER RAFFORZARE L’OFFERTA TURISTICA OBIETTIVI Sotto-intervento 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ AGRICOLE MULTIFUNZIONALI: Il presente Sotto-intervento si propone di sostenere, attraverso la concessione di un premio all’avviamento: la creazione di nuove micro-imprese e piccole imprese extra-agricole (diversificazione); micro-imprese e piccole imprese già esistenti che intendono avviare nuove attività extraagricole (diversificazione).   Sotto-intervento 2.1.2 – INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO DI ATTIVITÀ MULTIFUNZIONALI PER RAFFORZARE L’OFFERTA TURISTICA Il presente Sotto-intervento si propone di sostenere lo sviluppo di micro-imprese e piccole imprese di attività extra-agricole che hanno fatto richiesta del premio all’avviamento di cui al Sottointervento 2.1.1 e di sostenere micro-imprese e piccole imprese già esistenti che svolgono una determinata attività extra-agricola ed intendono svilupparla.     LOCALIZZAZIONE DEGLI INTERVENTI Andrano, Aradeo, Bagnolo del Salento, Botrugno, Caprarica di Lecce, Castrignano dei Greci, Castro, Collepasso, Corigliano d’Otranto, Cursi, Cutrofiano, Diso, Giuggianello, Giurdignano, Maglie, Martignano, Melendugno, Melpignano, Minervino di Lecce, Muro Leccese, Neviano, Nociglia, Ortelle, Otranto, Palmariggi, Parabita, Poggiardo, San Cassiano, Sanarica, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Scorrano, Seclì, Sogliano Cavour, Soleto, Spongano, Sternatia, Supersano, Surano, Tuglie, Uggiano La Chiesa, Vernole.   SOGGETTI BENEFICIARI Sono beneficiari: Agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole; Coadiuvanti familiari degli agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extraagricole. Il coadiuvante familiare, pur non rivestendo la qualifica di lavoratore agricolo dipendente, deve risultare, nell’ambito dell’impresa agricola per la quale collabora, unità attiva iscritta presso l’INPS Microimprese e piccole imprese Persone fisiche nelle zone rurali   TIPOLOGIA E COSTI AMMISSIBILI Sotto-intervento 2.1.1 - AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ AGRICOLE MULTIFUNZIONALI Trattandosi di un aiuto forfettario, non è direttamente collegabile ad operazioni o investimenti sostenuti dal beneficiario per i quali è necessaria la relativa rendicontazione.   Sotto-intervento 2.1.2 - INVESTIMENTI PER LO...

Leggi tutto
GAL DAUNIA RURALE 2020 s.c.ar.l. INTERVENTO 2.1 START – UP E SOSTEGNO ALL’INNOVAZIONE DI IMPRESE EXTRA- AGRICOLE A COMPLETAMENTO, QUALIFICAZIONE E SUPPORTO DELL’OFFERTA LOCALE DEL FOOD DISTRICT DELLA DAUNIA RURALE
in News
OBIETTIVI L’Avviso intende supportare l’avvio e il potenziamento di imprese innovative in grado di completare e qualificare l’offerta territoriale e di implementare le strategie di cooperazione territoriale in modo creativo.   LOCAZZAZIONE Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola, Torremaggiore   SOGGETTI BENEFICIARI Sono beneficiari le Microimprese non agricole già attive, o che intendono attivarsi, nei settori di cui alla descrizione degli interventi, con pertinente codice ATECO.   TIPOLOGIE DI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono ammessi a finanziamento interventi riconducibili alle seguenti tipologie: Servizi per la valorizzazione del Daunia Rurale Food District: I progetti imprenditoriali dovranno chiaramente contribuire a sviluppare servizi di supporto al mercato locale della produzione tipica e della gastronomia inteso come sistema dei circuiti locali di commercializzazione, sperimentando forme alternative, anche in rete, di promozione, valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agro-alimentari Saranno selezionati progetti riguardanti: - Attività gastronomiche e di ristorazione innovativa - Servizi turistici di informazione, accoglienza, promozione e valorizzazione dell’offerta - Servizi a supporto delle imprese agricole ed agro-alimentari e della commercializzazione innovativa della produzione tipica locale e dei panieri locali - Attività di e-commerce dell’offerta di prodotti tipici e dell’ospitalità turistica - Attività ricettive di piccole dimensioni non classificate come strutture alberghiere e organizzate in forme innovative di ospitalità nei centri storici delle aree urbane   Industrie culturali e creative per la valorizzazione del patrimonio dell’Alto Tavoliere: L’intervento intende supportare lo sviluppo di imprese nel settore dei servizi complementari alla valorizzazione del patrimonio e degli attrattori culturali. Saranno selezionati progetti riguardanti: - Servizi integrati culturali, complementari e di accoglienza per la valorizzazione del patrimonio  - Artigianato artistico e di design, laboratori di restauro storico e artistico - Imprese operanti nella produzione delle arti grafiche, visive e di spettacolo - Servizi per l’organizzazione di eventi e la valorizzazione artistica delle location di pregio - Servizi di applicazione di soluzione tecnologiche e multimediali per la fruizione e valorizzazione del patrimonio   Le spese ammissibili sono quelle previste dal...

Leggi tutto
AVVISO PUBBLICO – GAL GARGANO – AZIONE 2 – GARGANO IMPATTO ZERO INTERVENTO 2.6 – SENTIERI DI INCONTRO – VALORIZZAZIONE DELLE FILIERE LOCALI
in News
OBIETTIVI DELL’INTERVENTO, FINALITÀ DELL’AVVISO E CONTRIBUTO  L’intervento, finalizzato a ridurre l’allentamento del presidio del territorio e rafforzare la vocazione turistica locale, attraverso la valorizzazione integrata delle risorse endogene (produttive, ambientali, storiche, culturali, ecc.). Il presente Avviso Pubblico  persegue le seguenti finalità: Ridurre l’allentamento del presidio del territorio; Rafforzare la vocazione turistica locale attraverso il supporto alla qualificazione e sviluppo di attività di promozione dei prodotti locali (enogastronomici, artigianali, ittici) utilizzando le opportunità di diversificazione; Promuovere e valorizzare le risorse endogene (produttive, ambientali, storiche, culturali, ecc.) coinvolte nei circuiti enogastronomici, tramite la creazione di collegamenti tra operatori turistici, pescatori, agricoltori, artigiani e altri attori pubblici e privati; Promuovere e sviluppare reti tematiche, sentieristica, ciclovie, ciclopedonali, sistemi di mobilità lenta che coinvolgano operatori pubblici e privati locali, in grado di favorire aggregazione, integrazione e valorizzazione dei prodotti enogastronomici locali.   LOCALIZZAZIONE  Gli interventi sostenuti dal presente Avviso Pubblico devono essere realizzati nell’area territoriale di competenza del GAL Gargano Agenzia di Sviluppo soc. cons arl coincidente con i comuni di: Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Mattinata, Monte Sant'Angelo, Peschici, Rignano Garganico, Rodi Garganico, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano e Vieste.   SOGGETTI BENEFICIARI Il sostegno  è concesso a partenariati di comuni dell’area GAL Gargano, composti da almeno due amministrazioni locali. I sentieri interessati dagli interventi devono insistere su almeno due comuni limitrofi ed essere realizzati in continuità.   TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono considerate ammissibili le seguenti spese se strettamente funzionali all’intervento finanziato: per adeguamento e recupero della rete dei sentieri realizzati e/o esistenti, ove l’accertata esistenza del sentiero è suffragata da riferimenti storico-geografici e da carte topografiche; per la realizzazione di strutture leggere per l’accoglienza e l’informazione.   Sono ammissibili a sostegno le spese riferite all'acquisizione di servizi e/o incarichi di prestazioni professionali  per le seguenti tipologie di attività:  Spese per la ristrutturazione, ammodernamento e ampliamento di elementi di...

Leggi tutto
OCM -Promozione Paesi Terzi
in News
Soggetti beneficiari   A.      Organizzazioni professionali, purché abbiano tra i loro scopi la promozione dei prodotti agricoli; B.      Le organizzazioni di produttori di vino C.      Le associazioni di organizzazioni di produttori di vino come definite dall’art.156 del regolamento D.      Organizzazioni interprofessionali riconosciute E.       Consorzi di tutela, riconosciuti ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo n.61 del 8 aprile 2010 e le loro associazioni e federazioni; F.       Enti pubblici con comprovata esperienza nel settore del vino e della promozione dei prodotti agricoli; G.     I soggetti pubblici, con comprovata esperienza nel settore del vino  e della promozione dei prodotti agricoli H.      Le associazioni , anche temporanee di impresa e di scopo tra i soggetti di cui alle lettere precedenti; I.        I consorzi , le associazioni, le federazioni e le società cooperative J.        Le reti d’impresa composte da produttori di vino   Prodotti       La promozione riguarda tutte le categorie di vini a denominazione d’origine protetta, i vini ad indicazione geografica, nonché i vini spumante aromatici di qualità     Azioni ammissibili   Sono ammissibili le seguenti azioni da attuare in uno o più Paesi terzi azioni in materia di relazioni pubbliche, promozione e pubblicità, che mettano in rilievo gli elevati standard dei prodotti dell'Unione, in particolare in termini di qualità, di sicurezza alimentare o di ambiente; partecipazione a manifestazioni, fiere ed esposizioni di importanza internazionale; campagne di informazione, in particolare sui sistemi delle denominazioni di origine, delle indicazioni geografiche e della produzione biologica vigenti nell'Unione; studi per valutare i risultati delle azioni di informazione e promozione. La spesa per tale azione dell’importo complessivo del progetto presentato.   Entità del sostegno   L’importo dell’aiuto è pari, al massimo, al 50% delle spese sostenute per svolgere le attività indicate la residua percentuale è a carico del soggetto proponente. Sono ammissibili, a valere sui fondi quota nazionale, qualora il progetto sia destinato ad un solo Paese terzo, il suo importo non deve essere inferiore a  500.000,00 euro. Le regioni nei propri avvisi possono...

Leggi tutto
Regione Puglia P.S.R. 2014-2020 – Mis. 4.1.A “Sostegno per Investimenti materiali e immateriali finalizzati migliorare la redditività, la competitività e la sostenibilità delle Aziende Agricole”
in News
Obiettivi: L’operazione mira a migliorare la redditività, la competitività e la sostenibilità delle Aziende Agricole in termini economici ed ambientali. Gli investimenti sono mirati sia alle strutture sia al capitale in dotazione alle imprese.   Soggetti beneficiari: Imprenditore Agricolo Singolo (che propone un Progetto Aziendale)= Ditta Individuale, Società di Persone, Società di Capitali, Cooperative Agricole di Conduzione, Titolare/conduttore di un’azienda agricola. Dovrà essere iscritto alla CCIAA e all’INPS (come Imprenditore Agricolo Professionale, Coltivatore Diretto o Impresa Agricola che assume manodopera) e sia “Agricoltore in Attività”; Associazione di Agricoltori (che propongono un Progetto Collettivo Interaziendale)= Organizzazioni di Produttori, Cooperative Agricole, le Reti di Imprese o altre forme associate, dotate di personalità giuridica e costituite da almeno 5 imprese agricole. Dovrà essere iscritta alla CCIAA e costituire il Fascicolo Aziendale anche di semplice anagrafica (senza caricare i terreni necessariamente);   Inoltre, è opportuno sottolineare che l’azione è rivolta solo a quelle aziende che hanno una Produzione Standard uguale o superiore a  € 15.000,00 (vedi esempi nella Tabella delle P.S. di seguito riportata) come risultante dal Fascicolo Aziendale.   Esempi di Produzioni Standard (P.S.) Descrizione Unità di Misura Euro Minimo (Ha/Capi) Frumento Duro 1 Ha  €      842,00 21,38 Ortaggi in pieno campo 1 Ha  €  10.435,00 1,72 Oliveti da Olio 1 Ha  €   2.084,00 8,64 Vigneti da Uva Comune 1 Ha  €   7.889,00 2,28 Vacche lattifere n. capi  €   1.329,00 13,54   Investimenti e Costi ammissibili: Costruzione ex-novo e Ammodernamento di fabbricati rurali a fini produttivi agricoli e zootecnici; Acquisto di nuovi impianti, macchinari, attrezzature e programmi informatici; Installazione di fonti energetiche rinnovabili (ad esclusivo uso aziendale e senza causare riduzione del terreno coltivabile); Strutture aziendali di stoccaggio di biomasse; Impianti di colture arboree da frutto (con relativi lavori di sistemazione fondiaria, strutture ed impianti annessi); La realizzazione di interventi mirati al risparmio idrico (ammodernamento degli impianti irrigui, invasi di dimensione inferiore ai 250.000 mc); Acquisto di terreni (entro il 10% del valore complessivo dell’investimento); Strutture di stoccaggio dei prodotti agricoli; Impianti, macchinari e attrezzature per la Filiera Corta; Saranno ammissibili solo le spese sostenute dopo la...

Leggi tutto
OCM Vino – Campagna 2019/2020 – Misura “Ristrutturazione e riconversione dei vigneti”
in News
AREA DI INTERVENTO Intero territorio regionale pugliese.   SOGGETTI BENEFICIARI  a) Impresa individuale agricola ;                                                                                                                       b)   Società di persone e capitali esercitanti attività agricola;                                                                                           c)   Cooperative agricole di conduzione;                                                                                                                                                    CONDIZIONI DI AMMISSIBILITÀ essere in possesso di un’autorizzazione ai reimpianto in portafoglio in corso di validità proveniente dall’estirpazione precedente di una equivalente superficie vitata; essere in possesso di almeno una dichiarazione di raccolta uve e produzione vino per i titolari di vigneti relativa alle ultime due campagne vitivinicole; aver costituito ed aggiornato il proprio fascicolo aziendale presso il CAA a cui è stato conferito il mandato; non avere beneficiato di altre agevolazioni finalizzate ad interventi strutturali disposte da programmi comunitari e/o da disposizioni statali o regionali negli ultimi dieci anni per il vigneto da ristrutturare;   REQUISITI TECNICI  Le forme di allevamento ammesse sono quelle verticali (es. Spalliera, Guyot, Cordone Speronato, Alberello  ) ; Gli impianti dovranno garantire una densità minima di 3.000 piante/ettaro; Il materiale vivaistico da utilizzare deve essere certificato nel rispetto della Direttiva di esecuzione 2014/78/UE; Sono escluse le forme di allevamento orizzontali (Tendone); Non è ammesso il reimpianto della stessa particella con la stessa varietà secondo lo stesso sistema di coltivazione della vite;   SUPERFICIE MINIMA DI INTERVENTO La superficie minima ammissibile agli aiuti non potrà essere inferiore a 0,50 Ha; La superficie massima ammissibile agli aiuti non potrà essere superiore a 10 Ha;   CONTRIBUTO -  Contributo a fondo perduto per i costi di ristrutturazione e riconversione del vigneto fino a un massimo di 18.000,00 € per ettaro.   SCADENZA Il termine ultimo per il rilascio della domanda è fissato alle ore 24.00 del 31 maggio 2019.

GAL MURGIA PIU’ – AZIONE 3 – IMPRENDITORIALITA’ – INTERVENTO 3.3 – SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI NELLO SVILUPPO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE
in News
OBIETTIVI L’avviso è volto allo sviluppo d’impresa per attività extra-agricole, favorendo la creazione di posti di lavoro ed il rafforzamento del tessuto socio-economico, negli ambiti di attività con attinenza per lo sviluppo, la diversificazione e la qualificazione dell’offerta turistica locale.   LOCALIZZAZIONE Gli interventi devono essere realizzati nei comuni di: Canosa di Puglia, Gravina in Puglia, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Spinazzola.   SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare del sostegno le microimprese regolarmente costituite ed iscritte al registro delle imprese alla data di presentazione della Dds, che intendono realizzare un’iniziativa nell’ambito di uno dei codici ATECO ammissibili elencati nell’Allegato A del presente avviso.   TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Sono ammissibili le seguenti voci di spesa: Opere murarie ed assimilabili per adeguamento, rifunzionalizzazione e/o miglioramento di beni immobili ad uso dell’attività di impresa, esclusi gli ampliamenti delle volumetrie Acquisto di nuovi arredi, macchinari ed attrezzature Acquisto di mezzi mobili targati, solo se funzionali e pertinenti rispetto all’attività ammissibile svolta dall’impresa (autocarri, autovetture furgonate (prive di sedili posteriori immatricolate come autocarro), autoveicoli adibiti al trasporto collettivo di persone Investimenti immateriali in acquisizione o sviluppo di programmi informatici, acquisirne di brevetti, licenze, marchi commerciali; per un importo massimo complessivo di spesa ammissibile pari ad € 5.000,00 Spese generali   TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL SOSTEGNO PUBBLICO L’investimento ammissibile agli aiuti è pari ad €70.000,00, riferito ad un piano di sviluppo aziendale organico e funzionale nel rispetto delle finalità dichiarate nel progetto. Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale attraverso l’aliquota contributiva del 50%, calcolata sulla spesa ammessa a finanziamento. Nel caso di ammissione  a finanziamento di progetti superiori ad €70.000,00, la spesa eccedente sarà a totale carico del beneficiario.   TERMINI PER LA PRESENTAZIONE DI DOMANDE DI SOSTEGNO I termini di operatività del portale SIAN sono fissati alla data del 24/04/2019 (termine iniziale) e alle ore 23:59 del giorno 24/06/2019 (termine finale).

GAL PONTE LAMA “START & GO” AZIONE 2 – DIVERSIFICAZIONE DELL’ECONOMIA RURALE E COSTIERA INTERVENTO 2.1 – INVESTIMENTI ALLA CREAZIONE DI NUOVE ATTIVITA’ E SERVIZI SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLENELLE ZONE RURALI SOTTO-INTERVENTO 2.1.2 – INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE
in News
OBIETTIVI E FINALITA’ L’intervento è finalizzato a sostenere investimenti per la nascita di nuove imprese e/o diversificazione di quelle esistenti nei settori chiave ed emergenti dell’economia rurale e costiera.   L’intervento 2.1 si compone di due differenti tipologie di Sotto-interventi:   SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLENELLE ZONE RURALI: propone di sostenere, attraverso la concessione di un premio all’avviamento, la creazione di nuove micro-imprese e piccole imprese che avviino attività extra-agricole o micro-imprese e piccole imprese già esistenti che intendono diversificare la loro attività extra-agricola.   SOTTO-INTERVENTO 2.1.2 – INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE Si propone di sostenere lo sviluppo di micro-imprese e piccole imprese di attività extra-agricole che hanno fatto richiesta del premio all’avviamento di cui alla sotto-intervento 2.1.1 e di sostenere micro-imprese e piccole imprese di attività extra-agricole già esistenti.   LOCALIZZAZIONE Bisceglie, Molfetta e Trani.   SOGGETTI BENEFICIARI SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLENELLE ZONE RURALI: Agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole (NON ANCORA IN POSSESSO DEL CODICE DI CLASSIFICAZIONE ATECO relativo all’attività economica per la quale si richiede il finanziamento) Coadiuvanti familiari degli agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole Microimprese e piccole imprese (NON ANCORA IN POSSESSO DEL CODICE DI CLASSIFICAZIONE ATECO relativo all’attività economica per la quale si richiede il finanziamento) Persone fisiche nelle zone rurali SOTTO-INTERVENTO 2.1.2 – INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLE Microimprese e piccole imprese Persone fisiche nelle zone rurali Agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole Coadiuvanti familiari degli agricoltori, che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole   TIPOLOGIE DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI SOTTO-INTERVENTO 2.1.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITA’ EXTRA-AGRICOLENELLE ZONE RURALI: L’aiuto non è direttamente collegato alle operazioni o investimenti che il beneficiario deve realizzare, ma è concesso in modo forfettario quale aiuto allo start-up ed è legato alla corretta attuazione del Piano Aziendale   SOTTO-INTERVENTO 2.1.2 – INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE E NELLO SVILUPPO DI...

Leggi tutto
Result 1 - 10 of 440

  Archivio