Archivio per categoria:"News"

P.S.R. PUGLIA 2014-2020 Misura 4 “investimenti in immobilizzazioni materiali” Operazione 4.1 C “Sostegno per gli investimenti per la redditività, la competitività e la sostenibilità delle aziende olivicole della Zona infetta relativamente alla xylella fastidiosa”
in News
  OBIETTIVI L’operazione mira a migliorare la redditività, competitività e sostenibilità delle aziende ubicate in Zona infetta relativamente alla Xylella fastidiosa SOGGETTI BENEFICIARI Agricoltori in attività, nello specifico olivicoltori che intendono relizzare un progetto nella forma di imprenditori agricoli singoli o associazioni di agricoltori. TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO Ai fini della loro ammissibilità, gli investimenti fissi, compreso l’acquisto di terreno, devono essere realizzati nella Zona Infetta, mentre per gli investimenti mobili la superficie aziendale che li giustifica deve ricadere in Zona Infetta in misura superiore al 50%. Sono ammissibili all’aiuto i seguenti investimenti tutte le operazioni di miglioramento fondiario nonché acquisti di macchinari. MODALITA’ DI CONCESSIONE DELL’AIUTO La concessione dell’aiuto pubblico è prevista nelle seguenti forme: - Contributo in conto capitale - Contributo in conto interesse - Contributo in forma mista (conto capitale + conto interesse) ALIQUOTA DI SOSTEGNO L’aliquota di sostegno è pari al 50% della spesa ammessa a finanziamento che può essere aumentata di un ulteriore 20% (arrivando a 70%) nei seguenti casi: - investimenti realizzati da giovani agricoltori già insediati nei 5 anni precedenti - investimenti collettivi compresi quelli collegati ad una fusione di organizzazioni di produttori - investimenti realizzati in zone soggette a vincoli naturali (Zone Svantaggiate)

GAL DAUNIA RURALE 2020 PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 INTERVENTO 1.3 PROGETTO INTEGRATO COMPLESSO SVILUPPO INNOVATIVO DELLA COMMERCIALIZZAZIONE INTEGRATA DI PRODOTTI/SERVIZI NELLE AZIENDE AGRICOLE DI FILIERA CORTA
in News
OBIETTIVI L’intervento promuove una progettualità integrata per le aziende agricole con l’obiettivo di accrescere la competitività delle imprese attraverso lo sviluppo di attività commerciali di vendita diretta della produzione tipica aziendale. Intende, inoltre, mettere in sinergia le diverse potenzialità e risorse produttive così da contribuire a creare una rete di aziende multifunzionali operanti all’interno dei Food District della Daunia Rurale. COSA FINANZIA.. La realizzazione/ammodernamento/ampliamento di spazi di vendita aziendali di prodotti tipici locali con aree adibite alla degustazione; la realizzazione di vetrine telematiche per la vendita on line di prodotti aziendali (e-commerce), la realizzazione di ospitalità agrituristica in contesto aziendale; la realizzazione di servizi socio-sanitari (in particolare a vantaggio delle fasce deboli della popolazione), la realizzazione di servizi educativi, ricreativi e didattici. BENEFICIARI Agricoltori o coadiuvanti familiari in forma singola o associata operanti in ambito aziendale in attività di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole operanti nei seguenti comuni: San Severo, Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, Serracapriola e Torremaggiore.   CONTRIBUTO: in conto capitale INTENSITA’ DELL’AIUTO: 50% dell’investimento ammissibile CONTRIBUTO MASSIMO CONCEDIBILE: € 200.000,00

GAL DAUNIA RURALE 2020 PIANO DI AZIONE LOCALE 2014-2020 INTERVENTO 2.1 START UP E SOSTEGNO ALL’INNOVAZIONE DI IMPRESE EXTRA – AGRICOLE INNOVATIVE A COMPLETAMENTO, QUALIFICAZIONE E SUPPORTO DELL’OFFERTA DEL FOOD DISTRICT DELLA DAUNIA RURALE
in News
    OBIETTIVI L’intervento ha l’obiettivo  di supportare l’avvio e il potenziamento di imprese innovative in grado di completare e qualificare l’offerta territoriale e di implementare le strategie di cooperazione territoriale in modo creativo.   COSA FINANZIA.. L’intervento sostiene progetti di impresa innovativa e creativa nei settori ristorazione e gastronomia, dei servizi turistici e dell’ospitalità, dei servizi alle imprese agricole ed agro-alimentari, della valorizzazione, promozione e commercializzazione della produzione tipica locale, dei servizi culturali, artigianato artistico, design e restauro, arti grafiche, visive e di spettacolo, organizzazione di eventi, tecnologie multimediali applicate al turismo e alla cultura.   BENEFICIARI Microimprese non agricole operanti nei seguenti comuni: San Severo, Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, Serracapriola e Torremaggiore.   CONTRIBUTO: in conto capitale   INTENSITA’ DI AIUTO : 50% dell’investimento ammissibile   CONTRIBUTO MASSIMO CONCEDIBILE: € 70.000,00

RESTO AL SUD Misura a favore dei giovani imprenditori nel Mezzogiorno
in News
OBIETTIVI Sostenere la crescita  economica  ed  occupazionaledelle regioni del Mezzogiorno, attraverso  l'individuazione  dimisure  incentivanti  per  i  giovani  imprenditori. TERRITORIO Abruzzo,  Basilicata,  Calabria,  Campania,  Molise,  Puglia, Sardegna e Sicilia.         SOGGETTI BENEFICIARI   Soggetti di età compresa tra i 18 ed  i45 anni, che:  a) risiedono nelle regioni di cui sopra, al  momentodella presentazione della domanda, o  vitrasferiscano  la  residenza entro  sessanta giorni dalla  comunicazione  del   positivo esitodell'istruttoria (centoventi, se residenti all’estero);b) non siano titolari di un contratto di lavoropresso un altro soggetto;c)imprese individuali/società che, al momento di presentazione della domanda, siano: ·         già costituite (comunque devono risultare costituite successivamente alla data del 21/06/2017), oppure,·         da costituirsi entro 60 giorni (120 se residente all’estero) dalla data di comunicazione di esito positivo della domanda;   NON SONO IN NESSUN CASO AMMISSIBILI :a) titolari di attività di impresa in esercizio alla data del 21 giugno 2017;b) soggetti che risultino già beneficiari, nell'ultimo triennio,diulteriorimisure a livello nazionalea favore dell'auto-imprenditorialità;  FORME GIURIDICHE AMMESSE a) Impresa  individuale;b) Società; N.B. :Le societàpossono  essere costituite anche da soci che non abbiano i  requisiti  anagrafici  di cui sopra, a condizione che la presenza di tali  soggetti  nellacompagine societaria non sia superiore ad 1/3 dei componentie non abbiano rapporti di parentela fino al  quarto  grado  con  alcuno degli altri soci.  SETTORI AMMISSIBILI - Produzione di beninei  settori  dell'artigianato, dell'industria,  pesca e    trasformazione dei prodotti agricoli;- Fornitura  di  servizi;- Turismo;- Attività libero professionali, purchènon si risulti titolari di partita IVA per un’attività analoga nei dodici mesi precedenti la presentazione del progetto.  Non sono ammissibili :1. Tutta la sezione A – “AGRICOLTURA, SILVICOLTURA E PESCA” ad eccezione della divisione 03 – “PESCA E ACQUACOLTURA”.2. Tutta la sezione G – “COMMERCIO ALL’INGROSSO E AL DETTAGLIO; RIPARAZIONE DI AUTOVICOLI E MOTOCICLI” ad eccezione della classe 45.40.30 “Manutenzione e riparazione di autoveicoli”.3. Tutta la sezione L – “ATTIVITA’ IMMOBILIARI” ad eccezione della classe 68.20 – “Affitto e gestione di...

Leggi tutto
NUOVO BANDO INAIL – ISI 2018 ASSE 1 – PROGETTI DI INVESTIMENTO
in News
NUOVO BANDO INAIL – ISI 2018 ASSE 1 – PROGETTI DI INVESTIMENTO     FINALITA’   Incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.   SOGGETTI BENEFICIARI         Imprese, anche individuali, ubicate su tutto il territorio nazionale, iscritte al Registro delle Imprese o Albo delle Imprese Artigiane.     SPESE AMMISSIBILI   Sono ammissibili a finanziamento:   A.      le spese di progetto(sono ammissibili solo le tipologie di intervento presenti  nell’Allegato 1 del Bando); B.      le spese tecniche e assimilabili.     REQUISITI  DEI SOGGETTI  BENEFICIARI  Al momento della domanda, i soggetti destinatari dei finanziamenti devono avere attiva, nel territorio di questa Regione, l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto. I soggetti non devono aver ottenuto provvedimento di concessione finanziamento per un precedente Bando Inail.  Devono inoltre risultare “regolari” al Durc.         FORME E INTENSITA’ DELL’AIUTO Sull’importo totale del progetto, dato dalla somma delle spese A e B, la misura del finanziamento è del 65%, con un contributo  massimo erogabile di 130.000  euro. Le spese tecniche sono finanziabili entro la percentuale massima del 5% rispetto ai costi di cui al punto A, con un importo massimo di 5.000 euro. L’importo massimo concedibile per la perizia asseverata è pari a 1.200 euro. CUMULO I finanziamenti del presente bando NON sono cumulabili con altri aiuti.     PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA   A far data dal 11 Aprile 2019 e, inderogabilmente, entro il giorno 30 Maggio 2019, la domanda dovrà essere presentata telematicamente, al fine di verificare l’ammissibilità del progetto proposto (PREVIA REGISTRAZIONE SUL PORTALE INAIL ENTRO E NON OLTRE IL 30 APRILE  2019 A CURA DEL SOGGETTO BENEFICIARIO). La domanda telematica sarà inviata seguendo la consueta procedura del “CLICK DAY”, già prevista dai precedenti Bandi ISI INAIL.

NUOVO BANDO INAIL – ISI 2018 ASSE 5 -AGRICOLTURA
in News
NUOVO BANDO INAIL – ISI 2018 ASSE 5 -AGRICOLTURA   FINALITA’   Incentivare le micro e piccole imprese,operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli,a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.         PROGETTI FINANZIABILI (ASSE 5) Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di 2 beni, componibili nel modo seguente : ·         n.1 trattore agricolo  + n. 1 macchina agricola dotata o meno di motore proprio; ·         n. 1 macchina agricola  dotata di motore proprio + n. 1 macchina agricola  non dotata di motore proprio; ·         n. 2 macchine agricole  non dotate di motore proprio;   N.B. Al momento della domanda, i soggetti destinatari dei finanziamenti devono avere attiva, nel territorio di questa Regione, l’unità produttiva per la quale si intende realizzare il progetto.     SPESE AMMISSIBILI   Sono ammissibili a finanziamento : ·         le spese di acquisto di trattori agricoli  e/o di macchine agricole; ·         le spese tecniche, consistenti unicamente in quelle per la redazione della perizia asseverata.       SOGGETTI BENEFICIARI   Asse 5.1 Micro e Piccole imprese agricoleiscritte nella sezione specialedel Registro delle Imprese, qualificate come: - Impresa individuale; - Società agricola semplice;   Asse 5.2 Giovani agricoltori(meno di 40 anni). N.B. nel caso di Società Semplici, almeno i due terzi dei soci devono avere meno di 40 anni.     REQUISITI  DEI SOGGETTI  BENEFICIARI I soggetti beneficiari (compresi i giovani agricoltori) devono essere iscritti (da almeno due anni) nella sezione speciale del Registro delle Imprese della Camera di Commercio con la qualifica di imprenditore agricolo, e titolari di Partita IVA in campo agricolo. Devono inoltre risultare “regolari” al Durc.       FORME E INTENSITA’ DELL’AIUTO Sull’importo delle spese ammissibili (Iva esclusa), il contributo a fondo perduto è pari al:   ·         40%  permicro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli (Asse 5.1); ·         50%per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria, al cui interno operano i giovani agricoltori (Asse 5.2)   Il progetto da finanziare deve essere...

Leggi tutto
MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – BENI STRUMENTALI – “NUOVA SABATINI”
in News
OBIETTIVI Facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese. La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali. SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (PMI) SETTORI AMMESSI Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca COSA FINANZIA I beni devono essere nuovi e riferiti alle immobilizzazioni materiali per “impianti e macchinari”, “attrezzature industriali e commerciali” e “altri beni” come software e tecnologie digitali. Non sono in ogni caso ammissibili le spese relative a terreni e fabbricati, relative a beni usati o rigenerati, nonché riferibili a “immobilizzazioni in corso e acconti”. LE AGEVOLAZIONI La Nuova Sabatini concede contributi dal Ministero a fronte di finanziamenti bancari quinquennali. L’investimento può essere interamente coperto dal finanziamento bancario (o leasing). Il finanziamento, che può essere assistito dalla garanzia del “Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese” fino all’80% dell’ammontare del finanziamento stesso, deve essere: di durata non superiore a 5 anni di importo compreso tra 20.000 euro e 2 milioni di euro interamente utilizzato per coprire gli investimenti ammissibili   La misura è operativa dal 7 FEBBRAIO 2019.

DOMANDE DI AUTORIZZAZIONE PER NUOVI IMPIANTI VITICOLI Annualità 2019
in News
La superficie da destinare a nuovi impianti per la Regione Puglia è pari a 884 ettari circa. Presentazione delle domande Il periodo di riferimento per la presentazione delle domande è cosi stabilito:  dal 15 febbraio al 31 marzo di ogni anno. Criteri di priorità La Regione Puglia applica per il rilascio delle autorizzazioni per nuovi impianti relativi al 2019 i seguenti criteri di priorità: Nessun criterio di priorità Art 7bis comma 1 lettera a) (organizzazioni senza scopo di lucro che ricevono superfici confiscate) Art 7bis comma 1 lettera b)  (superfici caratterizzate da specifici vincoli naturali) Art 7bis comma 1 lettera c) (produzione biologica) Art 9bis comma 1 lettera c)          (limite massimo per domanda)   (X)   Ponderazione (da 0 ad 1) Tipologia superficie individuata 1);2);3);4);5);6) Ponderazione   (da 0 ad 1)   Ponderazione (da 0 ad 1)          Ettari (fino a 50 ettari)    0,49   0   0,51 20    Il limite massimo di richiesta per domanda è di Ha 20. Per coloro che intendano richiedere superfici per nuovi impianti avvalendosi dei criteri di priorità la domanda dovrà essere corredata dei seguenti elementi: per organizzazioni senza scopo di lucro con fini sociali che hanno ricevuto terreni confiscati per reati di terrorismo e criminalità di altro tipo dovrà essere allegata copia dell’atto di assegnazione (es. decreto, delibera, ordinanza, ecc.) alla Organizzazione senza fini di lucro richiedente, dei terreni confiscati - per reati di terrorismo e criminalità di altro tipo - per i quali è richiesta l’autorizzazione; per i richiedenti che sono già viticoltori al momento di presentare la richiesta e hanno applicato le norme relative alla produzione biologica all’intera superficie vitata delle loro aziende per almeno cinque anni prima di presentare la richiesta dovrà essere allegato il documento dell’Organismo di Certificazione del Biologico attestante tale requisito.  Criteri di ammissibilità Le richieste di autorizzazione per nuovi impianti viticoli sono considerate ammissibili se dal fascicolo aziendale del richiedente, aggiornato e validato, risulta in conduzione una superficie agricola pari o superiore a quella per la quale è richiesta l’autorizzazione. Per la verifica di...

Leggi tutto
AVVISO PUBBLICO – INTERVENTO 3.1 – INVESTIMENTI PER LO SVILUPPO DI ATTIVITÀ E SERVIZI INNOVATIVI DI VENDITA DIRETTA, TRASFORMAZIONE E GASTRONOMIA DEI PRODOTTI DELLA PESCA
in News
Il GAL Ponte Lama ha aperto i termini per la presentazione delle domande di aiuto relative all’Intervento 3.1, che nasce con la finalità di migliorare la sostenibilità, la competitività e redditività delle PMI della pesca, sostenendo gli investimenti finalizzati a sviluppare forme di filiera corta e mercati locali dei prodotti della pesca attraverso strutture e servizi che agevolino la vendita diretta, trasformazione, gastronomia dei prodotti della pesca locali. Il bando si rivolge agli Imprenditori ittici, e/o cooperative di produzione,  che praticano, in forma singola o associata, l’attività di pesca professionale. L’investimento massimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 150.000,00 (centocinquanta/00). L’investimento minimo ammissibile per singolo progetto è fissato in euro 5.000,00 (cinquemila/00). L’Intervento prevede un’intensità massima dell’aiuto pubblico pari al 50% delle spese ammesse a finanziamento e, in caso di interventi connessi alla pesca costiera artigianale è pari all’80% delle spese ammesse a finanziamento. Termine ultimo di invio delle domande: 08 aprile 2019.

ISMEA – BANDO PER INTERVENTI FINANZIARI A CONDIZIONI AGEVOLATE
in News
OBIETTIVI Sostenere finanziariamente i progetti di investimento delle imprese del settore agricolo e agroalimentare   SOGGETTI BENEFICIARI Società di capitali, anche in forma cooperativa, finanziariamente sane: che operano nella produzione agricola primaria, nella trasformazione di prodotti agricoli e nella commercializzazione di prodotti agricoli; che operano nella produzione di beni prodotti nell'ambito delle relative attività agricole; partecipate almeno al 51 per cento da imprenditori agricoli, cooperative agricole a mutualità prevalente e loro consorzi o da organizzazioni di produttori riconosciute ai sensi della normativa vigente, ovvero le cooperative i cui soci siano in maggioranza imprenditori agricoli, che operano nella distribuzione e nella logistica, anche su piattaforma informatica, dei prodotti agricoli compresi nell'Allegato I del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea.   INTERVENTI AMMISSIBILI Progetti di sviluppo o consolidamento nei settori della produzione agricola, della trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli e alimentari, nonché nella distribuzione e nella logistica, con un ammontare di spese ammissibili compreso tra 2 milioni e 20 milioni di euro, riguardanti in particolare: investimenti in attivi materiali e attivi immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria; investimenti per la trasformazione di prodotti agricoli e per la commercializzazione di prodotti agricoli; investimenti concernenti beni prodotti nell'ambito delle relative attività agricole, individuati ai sensi dell'art. 32, comma 2, lettera c), del testo unico delle imposte sui redditi di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917; investimenti per la distribuzione e la logistica, anche su piattaforma informatica, di prodotti agricoli compresi nell'allegato I del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea.   TIPOLOGIA ED ENTITA’ DELLE AGEVOLAZIONI a tasso di interesse agevolato (pari al 30% del tasso di mercato e comunque non inferiore allo 0,50%); di durata massima di quindici anni, di cui fino a un massimo di 5 anni di preammortamento e fino a un massimo di 10 anni di ammortamento, con rate semestrali posticipate a capitale costante; di importo fino al 100% per cento...

Leggi tutto
Result 11 - 20 of 434

  Archivio