Archivio per categoria:"News"

Misura 3.2 – Sostegno per attività di informazione e promozione svolte da associazioni di Produttori nel mercato interno
in News
La Misura concede un aiuto per la realizzazione di attività di informazione e promozione finalizzate ad indurre i consumatori all’acquisto dei prodotti agricoli o delle derrate alimentari che rientrano nei sistemi di qualità alimentare così come definiti nella misura 3 del PSR 20014-2020 della Regione Puglia.   Soggetti Beneficiari I beneficiari della presente Sottomisura sono le Associazioni di Produttori che riuniscono operatori attivi in uno o più regimi di qualità, costituite in qualsiasi forma giuridica (comprendenti anche l’industria) come definito nel capitolo 8.1 del PSR Puglia 2014-2022 e di seguito riportate:   a. Consorzi di tutela dei prodotti agricoli e agroalimentari a denominazione riconosciuta ai sensi del Regolamento CE n. 1151/2012; b. Consorzi di tutela dei vini a denominazione riconosciuta ai sensi dei Regolamenti CE n.1234/2007 e 1508/2013 in materia di organizzazione comune del mercato unico OCM e s.m. i.; c. Consorzi costituiti, ai sensi dell’art. 2602 e seguenti del Codice civile, con almeno 9 operatori attivi intesi come imprese di produttori e operatori biologici ai sensi del Regolamento CE n. 848/2018; d. Consorzi di Cooperative costituiti, ai sensi dell’art. 2602 e seguenti del Codice civile, con almeno 3 cooperative di produttori che si qualificano quali operatori attivi; e. Associazioni costituite, ai sensi dell’art. 14 e seguenti del Codice civile, con almeno 9 operatori attivi; f. Cooperative agricole costituite, ai sensi dell’art. 2511 e seguenti del Codice civile e delle leggi speciali, con almeno 9 operatori attivi; g. Associazioni Temporanee di Imprese (ATI) e Associazioni Temporanee di Scopo (ATS) legalmente costituite con atto scritto stipulato presso un notaio fra almeno 2 dei soggetti elencati nelle precedenti lettere da a) a f); h. Associazioni temporanee di imprese (ATI), associazioni temporanee di scopo (ATS) e reti di imprese legalmente costituite con atto scritto stipulato presso un notaio con almeno 9 operatori attivi; i. Reti di imprese costituite ai sensi della L. 9 aprile 2009,...

Leggi tutto
AVVISO PUBBLICO AIUTI ALLA RICETTIVITÀ DELLE IMPRESE TURISTICHE – REGIONE ABRUZZO
in News
Sono ammissibili alle agevolazioni progetti d’investimento relativi alle seguenti attività: STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE STRUTTURE RICETTIVE ALL'ARIA APERTA STRUTTURE RICETTIVE EXTRALBERGHIERE I beneficiari dei contributi sono le Micro, Piccole e Medie Imprese turistiche localizzate nella Regione Abruzzo. L’intensità d’aiuto concedibile è stabilita nella misura massima dell’80% dell’investimento ammissibile. Il contributo massimo in valore assoluto è pari ad € 150.000,00. a) fino a n. 6 camere/piazzole/bungalow → contributo max: € 30.000,00 b) da n. 7 a 20 camere/piazzole/bungalow → contributo max: € 70.000,00 c) da n. 21 a 40 camere/piazzole/bungalow → contributo max: € 100.000,00 d) oltre n. 41 camere/piazzole/bungalow → contributo max: € 150.000,00

Bando “Parco Agrisolare” 2023 inerente alla realizzazione di impianti fotovoltaici nel settore agricolo, zootecnico e agroindustriale
in News
Agli interventi realizzati è riconosciuto un contributo in conto capitale con le seguenti intensità di aiuto:  Investimenti nel settore della produzione agricola primaria e trasformazione di prodotti agricoli fino all’80% delle spese ammissibili;  Investimenti nel settore della trasformazione di prodotti agricoli in non agricoli (pastificio) : dal 30% fino a un massimo del 65% delle spese ammissibili;  Investimenti nel settore della produzione agricola primaria senza vincolo dell’autoconsumo: dal 30% fino a un massimo del 65% delle spese ammissibili;  Gli interventi devono prevedere l’installazione di impianti fotovoltaici, con potenza di picco non inferiore a 6 kWp e non superiore a 1000 kWp. Possono essere eseguiti uno o più dei seguenti interventi di riqualificazione ai fini del miglioramento dell’efficienza energetica : a) rimozione e smaltimento dell’amianto ( se del caso, l’eternit) dai tetti; b) realizzazione dell’isolamento termico dei tetti; c) realizzazione di un sistema di aerazione connesso alla sostituzione del tetto (intercapedine d’aria).

NUOVO BANDO “MACCHINARI INNOVATIVI”
in News
Si comunica che a breve è prevista l’apertura dello sportello per il nuovo Bando “MACCHINARI INNOVATIVI”, gestito dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy, rivolto alle PMI che realizzano progetti innovativi legati a tecnologie 4.0, economia circolare e risparmio energetico nelle sedi operative ubicate nelle Regioni del Mezzogiorno (Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sicilia e Sardegna).   Sono agevolabili le Micro, Piccole e Medie Imprese (operanti in “CONTABILITA’ ORDINARIA” ed iscritte nel “REGISTRO IMPRESE”) che operano nel settore manifatturiero ed attività di servizi alle imprese SONO ESCLUSI PROGETTI NEL SETTORE AGRICOLTURA E COMMERCIO.   I programmi di investimento devono prevedere spese da sostenere di importo non inferiori ad euro 750.000,00 e non superiori ad euro 5.000.000,00 e devono riguardare la realizzazione di investimenti innovativi, sostenibili e con contenuto tecnologico elevato e coerente al piano nazionale Transizione 4.0, favorire la transizione dell’impresa verso l’economia circolare, alla promozione dell’efficienza energetica dell’impresa.   Sono ammissibili alle agevolazioni le seguenti spese: a) macchinari, impianti e attrezzature “nuovi di fabbrica”, ivi compresi programmi informatici e licenze correlati al loro utilizzo; b) opere murarie,nei limiti del 40%del totale dei costi ammissibili; c) programmi informativi e licenze correlati all’utilizzo dei predetti macchinari/impianti; d) acquisizione di certificazioni ambientali.   Le agevolazioni sono concesse nella forma del contributo a fondo perduto e del finanziamento agevolato, per una percentuale complessiva pari al 75% delle spese ammissibili.   Per ulteriori chiarimenti e/o informazioni 0883/534045 338/6537880 (Dott. Domenico Dicataldo) 349/9522967 (Dott. Paolo Memeo) 336/521079 (Dott. Oreste Tota)

GAL MERIDAUNIA AZIONE 1.2 Sostegno alle imprese per attività turistiche ricettive. INTERVENTO 1.2.1 Qualificazione e diversificazione funzionale e organizzativa delle imprese turistiche ricettive
in News
BENEFICIARI: Microimprese e piccole imprese, nonché persone fisiche LOCALIZZAZIONE INTERVENTI: Gli interventi devono essere realizzati nei territori dell’ Area Interna dei Monti Dauni (Accadia, Anzano di Puglia, Ascoli Satriano, Bovino, Candela, Castelluccio dei Sauri, Castelluccio Valmaggiore, Celle di San Vito, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Panni, Rocchetta Sant’Antonio, Sant’Agata di Puglia, Troia, Casalnuovo Monterotaro, Alberona, Biccari, Carlantino, Casalvecchio di Puglia, Castelnuovo della Daunia, Celenza Valfortore, Motta Montecorvino, Pietramontecorvino, Roseto Valfortore, San Marco La Catola, Volturara, Volturino) TIPOLOGIA DI INVESTIMENTI AMMISSIBILI Sono ammesse al finanziamento la creazione e l’ampliamento di strutture di piccola dimensione, attraverso la riqualificazione e l’adeguamento di immobili, nonché l’acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni, non classificate come strutture alberghiere quali affittacamere, b&b in forma imprenditoriale, case e appartamenti per vacanze. Sono ammissibili al sostegno i seguenti investimenti: Realizzazione di interventi di riqualificazione e adeguamento degli immobili; Acquisto di arredi e di attrezzature per lo svolgimento di attività ricettive di piccole dimensioni non classificate come strutture alberghiere e organizzate in forme innovative di ospitalità; Realizzazione di nuovi servizi complementari alla ricettività, quali centri fitness, centri benessere, ecc. Acquisto di attrezzatura per escursionismo di ogni genere e altre forme di turismo sostenibile (biciclette, bici a pedalata assistita, ecc.) e allestimento spazi per ricovero e/o manutenzione attrezzature; Allestimento di box per la custodia di cavalli e attrezzature per realizzare piccoli maneggi (se annesse alle aziende agricole); Acquisto immobile nel limite massimo del 10% della spesa massima concessa; Spese generali. Gli investimenti di cui ai punti 3, 4, 5, 6 e 7 sono ammissibili se il progetto prevede gli investimenti di cui ai punti 1 e/o 2. TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL SOSTEGNO PUBBLICO Il sostegno sarà concesso nella forma di contributo pubblico in conto capitale pari al 50% della spesa ammessa ai benefici.  Il contributo pubblico massimo non può essere superiore a...

Leggi tutto
NUOVO BANDO INAIL – ISI AGRICOLTURA 2022
in News
NUOVO BANDO INAIL – ISI AGRICOLTURA 2022     FINALITA’   Incentivare le micro e piccole imprese, operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli, a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro           PROGETTI FINANZIABILI (ASSE 5) Il progetto può prevedere l’acquisto al massimo di 2 beni, componibili nel modo seguente:   ·       n.1 trattore agricolo + n.1 macchina agricola dotata o meno di motore proprio ·       n.1 macchina agricola dotata di motore proprio e n.1 macchina agricola non dotata di motore proprio ·       n. 2 macchina agricole non dotate di motore proprio       SPESE AMMISSIBILI   Sono ammissibili a finanziamento:   ·       le spese di acquisto di trattori agricoli e/o di macchine agricole (n.b. i trattori devono essere dotati di cabina ROPS di livello 4); ·       le spese tecniche, consistenti unicamente in quelle per la redazione della perizia asseverata       SOGGETTI BENEFICIARI Micro e Piccole imprese agricole iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese, qualificate come:   - Impresa individuale - Società agricola semplice   Giovani agricoltori (meno di 40 anni). N.B. nel caso di Società Semplici, almeno i due terzi dei soci devono avere meno di 40 anni     REQUISITI  DEI SOGGETTI  BENEFICIARI   Le Micro e Piccole imprese agricole devono essere iscritte antecedentemente al 01/12/2019 nella sezione speciale del Registro delle Imprese della Camera di Commercio con la qualifica di Imprenditore agricolo/Impresa agricola, e titolari di Partita IVA in campo agricolo. Devono inoltre risultare “regolari” al Durc.   Per i “giovani agricoltori” è necessario che abbiano adeguate qualifiche e competenze professionali (dimostrate dal possesso di esperienza lavorativa di almeno due anni in qualità di lavoratore agricolo, documentata dall’iscrizione al relativo regime previdenziale)       FORME E INTENSITA’ DELL’AIUTO   Sull’importo delle spese ammissibili (Iva esclusa), il contributo a fondo perduto è pari al:   ·       40% per Micro e Piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli; ·       50% per le micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola...

Leggi tutto
REGIONE ABRUZZO – P.S.R. 2014/2022 SOTTOMISURA 4.1 – TIPOLOGIA DI INTERVENTO 4.1.1. INTERVENTO 1 “Sostegno a investimenti nelle aziende agricole finalizzati al miglioramento della redditività”
in News
Soggetti beneficiari: gli agricoltori singoli, gli agricoltori associati in forma societaria Costi ammissibili: decorrono dalla data successiva alla presentazione della domanda di sostegno Investimenti per opere edili e per interventi strutturali Realizzazione di miglioramenti fondiari; Costruzioni e/o ristrutturazioni degli immobili produttivi aziendali; Realizzazione e ristrutturazione delle strutture di stoccaggio finalizzate anche al miglioramento della qualità del prodotto; Realizzazione e ristrutturazione di strutture ed impianti per la produzione di energia per consumo aziendale e basata sull’impiego di fonti rinnovabili per la copertura dei fabbisogni energetici delle attività produttive aziendali; Realizzazione di Investimenti di miglioramento dell’efficienza energetica di impianti ed immobili produttivi; Realizzazione di Investimenti volti a proteggere le coltivazioni dagli effetti negativi degli eventi meteorici estremi; Realizzazione e razionalizzazione di strutture ed impianti per lo stoccaggio dei trattamenti dei reflui provenienti dall’attività aziendale – impianti per il trattamento delle acque di scarico aziendali derivanti dalle attività di trasformazione del prodotto; realizzazione di investimenti immateriali connessi ai cicli produttivi aziendali: acquisizione o sviluppo di programmi informatici; acquisto di terreni non edificati ed edificati, solo se funzionali alla realizzazione delle operazioni ed entro il limite del 10% dell’investimento ammissibile al netto della specifica voce di spesa e delle spese generali; spese generali, comprensive delle spese tecniche, collegate agli investimenti di cui ai punti precedenti, nel limite massimo del 4%, elevato all’8% per lavori/opere edili. Acquisto di macchinari e attrezzature (solo nel caso in cui siano parte di un progetto che preveda la realizzazione di investimenti per opere edili e per interventi strutturali) Acquisto di macchinari e attrezzature funzionali alla realizzazione del piano di sviluppo aziendale; Acquisto e installazione di macchinari per la trasformazione, la commercializzazione e lo sviluppo dei prodotti agricoli di cui all’Allegato I del Trattato; Acquisto di attrezzature finalizzate alla riduzione dell’impatto ambientale dell’agricoltura sulla conservazione del suolo (agricoltura conservativa, agricoltura di precisione); Realizzazione di investimenti immateriali connessi ai cicli produttivi aziendali: acquisizione o sviluppo di programmi...

Leggi tutto
ISMEA – ACQUISTO TERRENI DA PARTE DI GIOVANI AGRICOLTORI
in News
Cosa finanzia: l'acquisto di terreni agricoli A chi si rivolge: La misura è rivolta esclusivamente a GIOVANI (soggetti con età inferiore a 41 anni al momento della presentazione della domanda) prevede quattro tipologie diverse di beneficiari: Giovani che sono già titolari di una azienda agricola da almeno due anni alla data di presentazione della domanda e che intendono ampliarla attraverso l’acquisto di un terreno, confinante o funzionalmente utile con la superficie già facente parte dell'azienda agricola; Giovani che sono già titolari di una azienda agricola da almeno due anni alla data di presentazione della domanda e che intendono ampliarla attraverso l’acquisto di un terreno già condotto in comodato/affitto, da almeno due anni alla data di presentazione della domanda. Giovani che intendono insediarsi per la prima volta in agricoltura acquistando terreni agricoli e che possiedono da almeno due anni almeno uno dei seguenti requisiti: iscrizione all’INPS in qualità di coadiuvante agricolo; iscrizione alla gestione dei lavoratori autonomia agricoli INPS; iscrizione alla gestione separata INPS in qualità di amministratore/collaboratore; iscrizione alla gestione dei lavoratori dipendenti INPS come dirigente, quadro, impiegato agricolo o operaio agricolo; iscrizione alla gestione separata ENPAIA per i periti agrari o per gli agrotecnici; iscrizione all’ EPAP per i dottori agronomi e forestali. Giovani che intendono insediarsi per la prima volta in agricoltura acquistando terreni agricoli e che possiedono almeno uno dei seguenti requisiti: diploma rilasciato da istituto tecnico agrario e professionale per l’agricoltura laurea triennale o magistrale     Intervento finanziario massimo 1.500.000 euro per le tipologie di beneficiari n.1,n.2,n.3 500.000 euro per la tipologia di beneficiari n. 4   Agevolazione Finanziamento a 30 anni di cui al massimo 2 di preammortamento alle seguenti condizioni: tasso fisso o variabile, ancorato ai valori di mercato e dipendente dal rischio rilevato; 50% degli oneri notarili a carico del beneficiario; 500 euro rimborso spese istruttoria a carico del beneficiario.   Premio di primo insediamento I beneficiari rientranti nelle tipologie n. 3 e n. 4 possono accedere al premio...

Leggi tutto
Invitalia – investimenti di importo compreso tra 500.000,00 euro e 10 milioni di euro nei settori turistici
in News
A partire dal 1 marzo 2023 è possibile presentare domanda di aiuto inerente il nuovo bando ministeriale gestito da Invitalia, che agevola investimenti di importo compreso tra 500.000,00 euro e 10 milioni di euro, nei seguenti settori turistici: • alberghi • agriturismi • strutture ricettive all’aria aperta • imprese del comparto turistico, ricreativo, fieristico e congressuale • stabilimenti balneari • complessi termali • porti turistici • parchi tematici, inclusi quelli acquatici e faunistici Sono agevolabili interventi di: • riqualificazione energetica • riqualificazione antisismica • eliminazione delle barriere architettoniche • manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia, installazione di manufatti leggeri • realizzazione di piscine termali (solo per gli stabilimenti termali) • digitalizzazione • acquisto o rinnovo di arredi Copertura finanziaria pari al 100% del programma ammissibile. I progetti devono essere realizzati entro il 31 dicembre 2025.

NOTA INFORMATIVA Regione Puglia P.S.R. 2014-2020 – Sottomisura 6.4. “ Sostegno a investimenti nella creazione e nello sviluppo di attività extra-agricole” – AGRITURISMO
in News
  Obiettivi Sostenere la diversificazione aziendale in attività extra-agricole quali: – Agriturismo; – Masseria didattica; – Fattoria sociale; – Produzione e vendita di energia prodotta da biomassa limitata alla potenza di 1MW. Localizzazione interventi Tutto il territorio della Regione della Puglia ad esclusione delle zone classificate come “Aree urbane e periurbane”. Soggetti beneficiari Imprenditori agricoli di cui all’art. 2135 del c.c. Investimenti e Costi ammissibili • Ammodernamento di locali preesistenti ivi compresi modesti ampliamenti nel limite massimo del 20% della volumetria esistente; N.B. I modesti ampliamenti si riferiscono esclusivamente ai vani tecnici ed a quelli adibiti a servizi • Acquisto di impianti, attrezzature e arredi; • Realizzazione di strutture accessorie funzionali all’esercizio dell’attività agrituristica comprese le piscine; • Realizzazione di nuovi impianti e acquisto di attrezzature per la produzione di energia da biomassa con potenza massima di 1 MW; • Spese generali. Volume degli Investimenti ed aliquote di Aiuto Limite minimo = € 30.000,00. Limite massimo = € 400.000,00. Aliquota di aiuto = 50% “a fondo perduto”  

Result 11 - 20 of 590

  Archivio