Archivio per categoria:"News"

ESTIRPAZIONE VIGNETI 2009
in News
Possono accedere al premio, le persone fisiche e giuridiche che conducono vigneti con varietà da vino.<br> I dati degli impianti devono risultare correttamente definiti e coerenti nell’ambito del fascicolo aziendale e del potenziale viticolo.<br> Il viticoltore che non conduce i terreni in proprietà, dovrà allegare il consenso all’estirpazione del proprietario dei terreni.<br> I produttori che nel precedente intervento hanno avuto una domanda di premio non accolta, per accedere al premio della campagna 2009/2010 devono ripresentare la domanda.<br> Il termine ultimo per la presentazione della domanda è fissato al 15 settembre 2009.<br> I viticoltori sono tenuti ad estirpare, entro e non oltre il 31 maggio 2010 i vigneti per i quali hanno ricevuto la comunicazione di accoglimento della domanda.<br> Ai viticoltori che partecipano al regime di estirpazione con premio sono assegnati, nell’anno successivo all’estirpazione, titoli all’aiuto pari al numero di ettari per i quali hanno ricevuto un premio di estirpazione.<br> Il valore unitario di tali diritti all’ aiuto è pari alla media regionale del valore dei diritti all’ aiuto della regione considerata. Il valore unitario non può superare in nessun caso i 350 euro per ettaro.

FONDO INNOVAZIONE TECNOLOGICA
in News
SOGGETTI BENEFICIARI<br> Il presente bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up come definite all’art. 2 del decreto, e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici.<br> AMBITO DI APPLICAZIONE<br> Le risorse disponibili per il presente bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT).<br> Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).<br> TIPOLOGIA DI AIUTO<br> Possono essere ammessi alle agevolazioni programmi i cui costi sono non inferiori ad euro 500.000,00 e non superiori ad euro 2.000.000,00<br> SPESE AMMISSIBILI<br> I programmi ammissibili alle agevolazioni del presente bando devono riguardare la realizzazione di innovazioni di prodotto e/o di processo nei seguenti settori tecnologici:<br> •Biotecnologie<br> •ICT, limitatamente a Internet dei contenuti, Internet dei servizi e Internet delle cose<br> •Materiali innovativi<br> •Sistemi robotici ad elevata interazione con l’uomo e con l’ambiente<br> •Tecnologie, processi e sistemi di gestione e controllo per la produzione e l’utilizzo ecosostenibile di energia .

ESTIRPAZIONE VIGNETI 2009
in News
Possono accedere al premio, le persone fisiche e giuridiche che conducono vigneti con varietà da vino.<br> I dati degli impianti devono risultare correttamente definiti e coerenti nell’ambito del fascicolo aziendale e del potenziale viticolo.<br> Il viticoltore che non conduce i terreni in proprietà, dovrà allegare il consenso all’estirpazione del proprietario dei terreni.<br> I produttori che nel precedente intervento hanno avuto una domanda di premio non accolta, per accedere al premio della campagna 2009/2010 devono ripresentare la domanda.<br> Il termine ultimo per la presentazione della domanda è fissato al 15 settembre 2009.<br> I viticoltori sono tenuti ad estirpare, entro e non oltre il 31 maggio 2010 i vigneti per i quali hanno ricevuto la comunicazione di accoglimento della domanda.<br> Ai viticoltori che partecipano al regime di estirpazione con premio sono assegnati, nell’anno successivo all’estirpazione, titoli all’aiuto pari al numero di ettari per i quali hanno ricevuto un premio di estirpazione.<br> Il valore unitario di tali diritti all’ aiuto è pari alla media regionale del valore dei diritti all’ aiuto della regione considerata. Il valore unitario non può superare in nessun caso i 350 euro per ettaro.

FONDO INNOVAZIONE TECNOLOGICA
in News
SOGGETTI BENEFICIARI<br> Il presente bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up come definite all’art. 2 del decreto, e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici.<br> AMBITO DI APPLICAZIONE<br> Le risorse disponibili per il presente bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT).<br> Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).<br> TIPOLOGIA DI AIUTO<br> Possono essere ammessi alle agevolazioni programmi i cui costi sono non inferiori ad euro 500.000,00 e non superiori ad euro 2.000.000,00<br> SPESE AMMISSIBILI<br> I programmi ammissibili alle agevolazioni del presente bando devono riguardare la realizzazione di innovazioni di prodotto e/o di processo nei seguenti settori tecnologici:<br> •Biotecnologie<br> •ICT, limitatamente a Internet dei contenuti, Internet dei servizi e Internet delle cose<br> •Materiali innovativi<br> •Sistemi robotici ad elevata interazione con l’uomo e con l’ambiente<br> •Tecnologie, processi e sistemi di gestione e controllo per la produzione e l’utilizzo ecosostenibile di energia .

BANDO MIS. 112 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura partecipa direttamente al raggiungimento dell’obiettivo prioritario di Asse I “Miglioramento della capacità imprenditoriale e professionale degli addetti al settore agricolo e forestale e sostegno al ricambio generazionale”, attraverso azioni volte a favorire il ricambio generazionale, tramite l’inserimento di giovani imprenditori, professionalmente qualificati, pronti ad affrontare le sfide dei mercati e ad intraprendere i necessari adeguamenti strutturali delle aziende.<br> Inoltre, la misura contribuisce indirettamente al perseguimento degli obiettivi specifici “Consolidare e sviluppare la qualità delle produzioni agricole e forestali” e “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, di processo e organizzative”.<br> Beneficiari<br> Giovani agricoltori, maggiorenni con età inferiore a 40 anni alla data di presentazione della domanda di aiuto, che si insediano in un’azienda agricola come titolare di essa e che risultino in possesso dei requisiti di ammissibilità per l’accesso al sostegno della presente misura.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> Requisiti soggettivi:<br> 1. l’agricoltore deve avere un’età inferiore ai 40 anni e deve insediarsi in un’azienda agricola per la prima volta in qualità di capo dell’azienda;<br> 2. l’agricoltore deve possedere conoscenze e competenze professionali adeguate;<br> 3. l’agricoltore deve presentare un Piano per lo sviluppo dell’attività aziendale (Business Plan);<br> Requisiti oggettivi:<br> 4.l’azienda deve possedere, caratteristiche di vitalità economica documentabili attraverso la dimostrazione della suscettibilità allo sviluppo secondo i contenuti del Piano di Sviluppo Aziendale;<br> 5.l’azienda deve sviluppare un monte ore pari a 1800 (1 ULU);<br> 6.i terreni agricoli devono essere situati nel territorio della Regione Basilicata.<br> Entità finanziamento<br> L’aiuto erogato per il primo insediamento di un giovane agricoltore è pari, al massimo, a € 55.000,00.<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Copia cartacea della domanda generata dal portale ARBEA/SIAN firmata in...

Leggi tutto
BANDO MIS. 121 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura concorre al conseguimento degli obiettivi “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, processo e organizzative”; “Consolidare e sviluppare i sistemi locali rurali, agroforestali ed agroalimentari”.<br> Inoltre contribuisce indirettamente all’obiettivo prioritario dell’Asse 2 “Riduzione dei gas serra” attraverso il sostegno alla realizzazione d iimpianti con specie a rapida crescita per la produzione di biomasse a scopi energetici.<br> Beneficiari<br> Imprese agricole singole o associate.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> 1. Iscrizione al registro delle imprese agricole<br> 2. Iscrizione all’INPS<br> 3. Conformità dell’investimento alle norme comunitarie applicabili allo stesso;<br> 4. Qualifica IAP;<br> 5. Presentazione di un Piano di Sviluppo Aziendale/Business Plan;<br> 6. Conduzione dell’azienda documentata;<br> 7. Rispetto degli standard vigenti in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 8. Possesso del livello di redditività annua aziendale evidenziato sul bando.<br> Tipologia di investimenti e spese ammissibili<br> - Investimenti materiali;<br> - Investimenti immateriali, riferiti esclusivamente a attività direttamente connesse agli investimenti materiali ammessi a finanziamento (max 20%);<br> - Spese generali (max 20%);<br> - Attrezzature o materiale usato (per piccole e medie imprese, max 10%).<br> Entità finanziamento<br> Massimali -> da max. € 180.000,00 a max. € 900.000,00 (a seconda della quantità di ULA)<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Criteri di selezione<br> Per la selezione dei beneficiari verranno stilate due distinte graduatorie (una Ordinaria e l’altra per i Giovani agricoltori).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Attestazione/certificazione dei soggetti competenti al controllo del rispetto alla normativa vigente in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 2. Attestato del legale rappresentante dell’Organizzazione di Produttori, da cui risulti che il richiedente, è socio, e che l’investimento proposto è coerente con la strategia commerciale dell’associazione;<br> 3. Dichiarazione del...

Leggi tutto
BANDO MIS. 311 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La Misura si colloca prioritariamente in linea con l’obiettivo prioritario di Asse “Mantenimento e/o creazione di nuove opportunità occupazionali e di reddito in aree rurali” ma si configura come strumento determinante a conseguire l’altro obiettivo prioritario “Miglioramento dell’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione” attraverso un’azione sinergica sia con le altre misure dell’Asse 3, che agiscono sulle altre componenti economiche dello sviluppo rurale, sia con gli strumenti della politica regionale attraverso il potenziamento infrastrutturale e dei servizi su scala comprensoriale.<br> Beneficiari<br> Imprenditori agricoli e/o membri della famiglia agricola.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> 1. conduzione dell’azienda documentata da atto di proprietà e/o affitto e/o comodato d’uso regolarmente registrati alla data di presentazione della domanda;<br> 2. costituzione e/o aggiornamento del “fascicolo aziendale”, presso i centri di assistenza agricola (CAA), convenzionati con ARBEA;<br> 3. presentazione di uno Studio di Fattibilità che dimostri la possibilità di approvvigionamento locale della biomassa o della materia prima utilizzata.<br> Localizzazione degli investimenti<br> Gli investimenti si applicano alle Macro aree D1 (Aree ad agricoltura con modelli organizzativi più avanzati) e D2 (Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo).<br> Nella Macro area B (Pianura del Metapontino) gli interventi saranno residuali e riservati esclusivamente alle aziende agricole che presentano svantaggi strutturali.<br> Tipologia di investimenti e spese ammissibili<br> 1. Centrali termine con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets, con potenza non superiore a 1 MW;<br> 2. Microimpianti per la creazione di biogas dai quali ricavare energia termica e/o elettrica (compresa cogenerazione) e di biocombustibili;<br> 3. Microimpianti per la produzione di energia eolica, solare, idrica;<br> 4. eventuali piccole reti di distribuzione dell’energia prodotta interne all’azienda agricola.<br> Entità finanziamento<br> L’aiuto consiste in un contributo in conto capitale fino ad un massimo del 50% della spesa massima ammissibile, nell’ambito della vigente disciplina degli aiuti “de minimis” ai sensi del Reg. (CE) 1998/2006.<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed...

Leggi tutto
BANDO MIS. 112 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura partecipa direttamente al raggiungimento dell’obiettivo prioritario di Asse I “Miglioramento della capacità imprenditoriale e professionale degli addetti al settore agricolo e forestale e sostegno al ricambio generazionale”, attraverso azioni volte a favorire il ricambio generazionale, tramite l’inserimento di giovani imprenditori, professionalmente qualificati, pronti ad affrontare le sfide dei mercati e ad intraprendere i necessari adeguamenti strutturali delle aziende.<br> Inoltre, la misura contribuisce indirettamente al perseguimento degli obiettivi specifici “Consolidare e sviluppare la qualità delle produzioni agricole e forestali” e “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, di processo e organizzative”.<br> Beneficiari<br> Giovani agricoltori, maggiorenni con età inferiore a 40 anni alla data di presentazione della domanda di aiuto, che si insediano in un’azienda agricola come titolare di essa e che risultino in possesso dei requisiti di ammissibilità per l’accesso al sostegno della presente misura.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> Requisiti soggettivi:<br> 1. l’agricoltore deve avere un’età inferiore ai 40 anni e deve insediarsi in un’azienda agricola per la prima volta in qualità di capo dell’azienda;<br> 2. l’agricoltore deve possedere conoscenze e competenze professionali adeguate;<br> 3. l’agricoltore deve presentare un Piano per lo sviluppo dell’attività aziendale (Business Plan);<br> Requisiti oggettivi:<br> 4.l’azienda deve possedere, caratteristiche di vitalità economica documentabili attraverso la dimostrazione della suscettibilità allo sviluppo secondo i contenuti del Piano di Sviluppo Aziendale;<br> 5.l’azienda deve sviluppare un monte ore pari a 1800 (1 ULU);<br> 6.i terreni agricoli devono essere situati nel territorio della Regione Basilicata.<br> Entità finanziamento<br> L’aiuto erogato per il primo insediamento di un giovane agricoltore è pari, al massimo, a € 55.000,00.<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Copia cartacea della domanda generata dal portale ARBEA/SIAN firmata in...

Leggi tutto
BANDO MIS. 121 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura concorre al conseguimento degli obiettivi “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, processo e organizzative”; “Consolidare e sviluppare i sistemi locali rurali, agroforestali ed agroalimentari”.<br> Inoltre contribuisce indirettamente all’obiettivo prioritario dell’Asse 2 “Riduzione dei gas serra” attraverso il sostegno alla realizzazione d iimpianti con specie a rapida crescita per la produzione di biomasse a scopi energetici.<br> Beneficiari<br> Imprese agricole singole o associate.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> 1. Iscrizione al registro delle imprese agricole<br> 2. Iscrizione all’INPS<br> 3. Conformità dell’investimento alle norme comunitarie applicabili allo stesso;<br> 4. Qualifica IAP;<br> 5. Presentazione di un Piano di Sviluppo Aziendale/Business Plan;<br> 6. Conduzione dell’azienda documentata;<br> 7. Rispetto degli standard vigenti in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 8. Possesso del livello di redditività annua aziendale evidenziato sul bando.<br> Tipologia di investimenti e spese ammissibili<br> - Investimenti materiali;<br> - Investimenti immateriali, riferiti esclusivamente a attività direttamente connesse agli investimenti materiali ammessi a finanziamento (max 20%);<br> - Spese generali (max 20%);<br> - Attrezzature o materiale usato (per piccole e medie imprese, max 10%).<br> Entità finanziamento<br> Massimali -> da max. € 180.000,00 a max. € 900.000,00 (a seconda della quantità di ULA)<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Criteri di selezione<br> Per la selezione dei beneficiari verranno stilate due distinte graduatorie (una Ordinaria e l’altra per i Giovani agricoltori).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Attestazione/certificazione dei soggetti competenti al controllo del rispetto alla normativa vigente in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 2. Attestato del legale rappresentante dell’Organizzazione di Produttori, da cui risulti che il richiedente, è socio, e che l’investimento proposto è coerente con la strategia commerciale dell’associazione;<br> 3. Dichiarazione del legale rappresentante...

Leggi tutto
BANDO MIS. 311 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La Misura si colloca prioritariamente in linea con l’obiettivo prioritario di Asse “Mantenimento e/o creazione di nuove opportunità occupazionali e di reddito in aree rurali” ma si configura come strumento determinante a conseguire l’altro obiettivo prioritario “Miglioramento dell’attrattività dei territori rurali per le imprese e la popolazione” attraverso un’azione sinergica sia con le altre misure dell’Asse 3, che agiscono sulle altre componenti economiche dello sviluppo rurale, sia con gli strumenti della politica regionale attraverso il potenziamento infrastrutturale e dei servizi su scala comprensoriale.<br> Beneficiari<br> Imprenditori agricoli e/o membri della famiglia agricola.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> 1. conduzione dell’azienda documentata da atto di proprietà e/o affitto e/o comodato d’uso regolarmente registrati alla data di presentazione della domanda;<br> 2. costituzione e/o aggiornamento del “fascicolo aziendale”, presso i centri di assistenza agricola (CAA), convenzionati con ARBEA;<br> 3. presentazione di uno Studio di Fattibilità che dimostri la possibilità di approvvigionamento locale della biomassa o della materia prima utilizzata.<br> Localizzazione degli investimenti<br> Gli investimenti si applicano alle Macro aree D1 (Aree ad agricoltura con modelli organizzativi più avanzati) e D2 (Aree rurali con problemi complessivi di sviluppo).<br> Nella Macro area B (Pianura del Metapontino) gli interventi saranno residuali e riservati esclusivamente alle aziende agricole che presentano svantaggi strutturali.<br> Tipologia di investimenti e spese ammissibili<br> 1. Centrali termine con caldaie alimentate prevalentemente a cippato o a pellets, con potenza non superiore a 1 MW;<br> 2. Microimpianti per la creazione di biogas dai quali ricavare energia termica e/o elettrica (compresa cogenerazione) e di biocombustibili;<br> 3. Microimpianti per la produzione di energia eolica, solare, idrica;<br> 4. eventuali piccole reti di distribuzione dell’energia prodotta interne all’azienda agricola.<br> Entità finanziamento<br> L’aiuto consiste in un contributo in conto capitale fino ad un massimo del 50% della spesa massima ammissibile, nell’ambito della vigente disciplina degli aiuti “de minimis” ai sensi del Reg. (CE) 1998/2006.<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed...

Leggi tutto
Result 401 - 410 of 458

  Archivio