Archivio per categoria:"News"

FEP- mis. 1.5: aiuti compensativi ai pescatori
in News
AIUTI IN MATERIA DI COMPENSAZIONE SOCIO ECONOMICA<br> MISURA 1.5<br> FINALITA’ :<br> La misura prevede l’erogazione di pagamenti compensativi, a favore dei pescatori, mirati alla compensazione degli effetti derivanti dalle azioni di contenimento dello sforzo di pesca.<br> SOGGETTI BENEFICIARI :<br> Pescatori professionali singoli o associati che alla data di pubblicazione del bando abbiano maturato determinati requisiti (di seguito specificati).<br> AREA TERRITORIALE DI APPLICAZIONE :<br> Intero territorio regionale;<br> SCADENZA TERMINI<br> 23 Ottobre 2009;<br> TIPOLOGIE DI INTERVENTO<br> TIPOLOGIA 1<br> Descrizione<br> Diversificare le attività allo scopo di promuovere la pluriattività dei pescatori :<br> &#61616; adeguamento dell’imbarcazione e acquisto delle attrezzature per effettuare il pescaturismo;<br> &#61616; acquisto di attrezzature informatiche, nonché spese per la realizzazione di un sito dedicato al pescaturismo e realizzazione di opuscoli e materiale divulgativo;<br> &#61616; acquisto di attrezzature necessarie per la realizzazione di un progetto di diversificazione verso attività fuori dal settore della pesca marittima.<br> Requisiti<br> Ogni pescatore partecipante deve essere stato imbarcato su un peschereccio per almeno 4 mesi in ciascuno dei 3 anni precedenti la data di presentazione domanda;<br> L’imbarcazione da pesca deve essere iscritta nel Registro comunitario da almeno 5 anni.<br> Spesa ammissibile<br> E’ prevista una compensazione che deve garantire la partecipazione del beneficiario nella misura minima del 10% dell’investimento ammesso. La compensazione potrà essere erogata nel limite massimo di € 30.000 per singolo beneficiario. Il premio sarà attribuito in ragione percentuale crescente rispetto alla partecipazione del beneficiario all’iniziativa.<br> TIPOLOGIA 2<br> Descrizione<br> Aggiornare le competenze professionali, in particolare dei giovani pescatori, attraverso corsi di formazione (sicurezza di mare, pescaturismo, utilizzo strumentazioni di bordo, brevetti subacquei professionali).<br> Requisiti<br> Ogni pescatore partecipante deve essere stato imbarcato su un peschereccio per almeno 4 mesi in ciascuno dei 3 anni precedenti la data di presentazione domanda;<br> Spesa ammissibile<br> Premio fino ad un massimo di € 10.000 per la concorrenza dei costi effettivamente sostenuti e giustificati per singolo operatore.<br> TIPOLOGIA 3<br> Descrizione<br> Instaurare un regime di riconversione professionale, tramite acquisto...

Leggi tutto
FEP- mis. 1.4 Bando “PICCOLA PESCA COSTIERA”
in News
PICCOLA PESCA COSTIERA<br> MISURA 1.4<br> FINALITA’ GENERALI:<br> La misura prevede l’erogazione di premi esclusivamente a favore degli operatori della piccola pesca costiera. Detti premi contribuiranno alla realizzazione di progetti finalizzati ad iniziative tendenti alla :<br> - Salvaguardia risorse biologiche;<br> - promozione dell’organizzazione della catena di produzione;<br> - promozione trasformazione e commercializzazione;<br> - promozione formazione in materia di sicurezza e sviluppo competenze professionali;<br> - promozione innovazioni tecnologiche, che non aumentino lo sforzo di pesca.<br> SOGGETTI BENEFICIARI :<br> Pescatori, proprietari o armatori di pescherecci che praticano la piccola pesca costiera e che, in forma collettiva, realizzano un progetto.<br> AREA TERRITORIALE DI APPLICAZIONE :<br> Intero territorio regionale;<br> SCADENZA TERMINI<br> 23 Ottobre 2009;<br> TIPOLOGIE DI INTERVENTO<br> TIPOLOGIA 1<br> Descrizione<br> Operatori di piccola pesca costiera che, in forma collettiva, contribuiscono ad incoraggiare iniziative atte alla riduzione dello sforzo di pesca ai fini della conservazione delle risorse.<br> Requisiti<br> Le imbarcazioni devono avere lunghezza inferiore ai 12 m. e non devono portare sulla licenza nessun attrezzo trainante; devono inoltre essere state in esercizio di pesca per almeno 3 anni e non essere in disarmo da più di 12 mesi.<br> Il pescatore deve essere imbarcato per almeno 75 giorni, su imbarcazioni di piccola pesca costiera, nel periodo di 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda.<br> Spesa ammissibile<br> Per misure volontarie di riduzione dello sforzo di pesca i premi erogati per eventuali sospensioni, vengono calcolati sulla base delle tabelle di cui al CCNL e per gli operatori che volontariamente rinunciano ad un sistema impattante, il premio verrà riconosciuto nella misura del 20% aggiuntivo al contributo per il finanziamento degli investimenti necessari ai fini della selettività degli attrezzi da pesca, entro il limite massimo di € 15.000 per singolo operatore.<br> TIPOLOGIA 2<br> Descrizione<br> Iniziative presentate dagli operatori della piccola pesca costiera che, in forma collettiva, promuovono l’organizzazione della catena di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti di piccola...

Leggi tutto
FEP- mis. 1.5: aiuti compensativi ai pescatori
in News
AIUTI IN MATERIA DI COMPENSAZIONE SOCIO ECONOMICA<br> MISURA 1.5<br> FINALITA’ :<br> La misura prevede l’erogazione di pagamenti compensativi, a favore dei pescatori, mirati alla compensazione degli effetti derivanti dalle azioni di contenimento dello sforzo di pesca.<br> SOGGETTI BENEFICIARI :<br> Pescatori professionali singoli o associati che alla data di pubblicazione del bando abbiano maturato determinati requisiti (di seguito specificati).<br> AREA TERRITORIALE DI APPLICAZIONE :<br> Intero territorio regionale;<br> SCADENZA TERMINI<br> 23 Ottobre 2009;<br> TIPOLOGIE DI INTERVENTO<br> TIPOLOGIA 1<br> Descrizione<br> Diversificare le attività allo scopo di promuovere la pluriattività dei pescatori :<br> &#61616; adeguamento dell’imbarcazione e acquisto delle attrezzature per effettuare il pescaturismo;<br> &#61616; acquisto di attrezzature informatiche, nonché spese per la realizzazione di un sito dedicato al pescaturismo e realizzazione di opuscoli e materiale divulgativo;<br> &#61616; acquisto di attrezzature necessarie per la realizzazione di un progetto di diversificazione verso attività fuori dal settore della pesca marittima.<br> Requisiti<br> Ogni pescatore partecipante deve essere stato imbarcato su un peschereccio per almeno 4 mesi in ciascuno dei 3 anni precedenti la data di presentazione domanda;<br> L’imbarcazione da pesca deve essere iscritta nel Registro comunitario da almeno 5 anni.<br> Spesa ammissibile<br> E’ prevista una compensazione che deve garantire la partecipazione del beneficiario nella misura minima del 10% dell’investimento ammesso. La compensazione potrà essere erogata nel limite massimo di € 30.000 per singolo beneficiario. Il premio sarà attribuito in ragione percentuale crescente rispetto alla partecipazione del beneficiario all’iniziativa.<br> TIPOLOGIA 2<br> Descrizione<br> Aggiornare le competenze professionali, in particolare dei giovani pescatori, attraverso corsi di formazione (sicurezza di mare, pescaturismo, utilizzo strumentazioni di bordo, brevetti subacquei professionali).<br> Requisiti<br> Ogni pescatore partecipante deve essere stato imbarcato su un peschereccio per almeno 4 mesi in ciascuno dei 3 anni precedenti la data di presentazione domanda;<br> Spesa ammissibile<br> Premio fino ad un massimo di € 10.000 per la concorrenza dei costi effettivamente sostenuti e giustificati per singolo operatore.<br> TIPOLOGIA 3<br> Descrizione<br> Instaurare un regime di riconversione professionale, tramite acquisto attrezzature, in ambiti diversi della pesca marittima.<br> Requisiti<br> Ogni pescatore partecipante deve essere...

Leggi tutto
FEP- mis. 1.4 Bando “PICCOLA PESCA COSTIERA”
in News
PICCOLA PESCA COSTIERA<br> MISURA 1.4<br> FINALITA’ GENERALI:<br> La misura prevede l’erogazione di premi esclusivamente a favore degli operatori della piccola pesca costiera. Detti premi contribuiranno alla realizzazione di progetti finalizzati ad iniziative tendenti alla :<br> - Salvaguardia risorse biologiche;<br> - promozione dell’organizzazione della catena di produzione;<br> - promozione trasformazione e commercializzazione;<br> - promozione formazione in materia di sicurezza e sviluppo competenze professionali;<br> - promozione innovazioni tecnologiche, che non aumentino lo sforzo di pesca.<br> SOGGETTI BENEFICIARI :<br> Pescatori, proprietari o armatori di pescherecci che praticano la piccola pesca costiera e che, in forma collettiva, realizzano un progetto.<br> AREA TERRITORIALE DI APPLICAZIONE :<br> Intero territorio regionale;<br> SCADENZA TERMINI<br> 23 Ottobre 2009;<br> TIPOLOGIE DI INTERVENTO<br> TIPOLOGIA 1<br> Descrizione<br> Operatori di piccola pesca costiera che, in forma collettiva, contribuiscono ad incoraggiare iniziative atte alla riduzione dello sforzo di pesca ai fini della conservazione delle risorse.<br> Requisiti<br> Le imbarcazioni devono avere lunghezza inferiore ai 12 m. e non devono portare sulla licenza nessun attrezzo trainante; devono inoltre essere state in esercizio di pesca per almeno 3 anni e non essere in disarmo da più di 12 mesi.<br> Il pescatore deve essere imbarcato per almeno 75 giorni, su imbarcazioni di piccola pesca costiera, nel periodo di 12 mesi precedenti la data di presentazione della domanda.<br> Spesa ammissibile<br> Per misure volontarie di riduzione dello sforzo di pesca i premi erogati per eventuali sospensioni, vengono calcolati sulla base delle tabelle di cui al CCNL e per gli operatori che volontariamente rinunciano ad un sistema impattante, il premio verrà riconosciuto nella misura del 20% aggiuntivo al contributo per il finanziamento degli investimenti necessari ai fini della selettività degli attrezzi da pesca, entro il limite massimo di € 15.000 per singolo operatore.<br> TIPOLOGIA 2<br> Descrizione<br> Iniziative presentate dagli operatori della piccola pesca costiera che, in forma collettiva, promuovono l’organizzazione della catena di produzione, trasformazione e commercializzazione dei prodotti di piccola pesca costiera.<br> Requisiti<br> Le imbarcazioni devono avere lunghezza inferiore ai 12 m. e non devono...

Leggi tutto
ESTIRPAZIONE VIGNETI 2009
in News
Possono accedere al premio, le persone fisiche e giuridiche che conducono vigneti con varietà da vino.<br> I dati degli impianti devono risultare correttamente definiti e coerenti nell’ambito del fascicolo aziendale e del potenziale viticolo.<br> Il viticoltore che non conduce i terreni in proprietà, dovrà allegare il consenso all’estirpazione del proprietario dei terreni.<br> I produttori che nel precedente intervento hanno avuto una domanda di premio non accolta, per accedere al premio della campagna 2009/2010 devono ripresentare la domanda.<br> Il termine ultimo per la presentazione della domanda è fissato al 15 settembre 2009.<br> I viticoltori sono tenuti ad estirpare, entro e non oltre il 31 maggio 2010 i vigneti per i quali hanno ricevuto la comunicazione di accoglimento della domanda.<br> Ai viticoltori che partecipano al regime di estirpazione con premio sono assegnati, nell’anno successivo all’estirpazione, titoli all’aiuto pari al numero di ettari per i quali hanno ricevuto un premio di estirpazione.<br> Il valore unitario di tali diritti all’ aiuto è pari alla media regionale del valore dei diritti all’ aiuto della regione considerata. Il valore unitario non può superare in nessun caso i 350 euro per ettaro.

FONDO INNOVAZIONE TECNOLOGICA
in News
SOGGETTI BENEFICIARI<br> Il presente bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up come definite all’art. 2 del decreto, e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici.<br> AMBITO DI APPLICAZIONE<br> Le risorse disponibili per il presente bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT).<br> Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).<br> TIPOLOGIA DI AIUTO<br> Possono essere ammessi alle agevolazioni programmi i cui costi sono non inferiori ad euro 500.000,00 e non superiori ad euro 2.000.000,00<br> SPESE AMMISSIBILI<br> I programmi ammissibili alle agevolazioni del presente bando devono riguardare la realizzazione di innovazioni di prodotto e/o di processo nei seguenti settori tecnologici:<br> •Biotecnologie<br> •ICT, limitatamente a Internet dei contenuti, Internet dei servizi e Internet delle cose<br> •Materiali innovativi<br> •Sistemi robotici ad elevata interazione con l’uomo e con l’ambiente<br> •Tecnologie, processi e sistemi di gestione e controllo per la produzione e l’utilizzo ecosostenibile di energia .

ESTIRPAZIONE VIGNETI 2009
in News
Possono accedere al premio, le persone fisiche e giuridiche che conducono vigneti con varietà da vino.<br> I dati degli impianti devono risultare correttamente definiti e coerenti nell’ambito del fascicolo aziendale e del potenziale viticolo.<br> Il viticoltore che non conduce i terreni in proprietà, dovrà allegare il consenso all’estirpazione del proprietario dei terreni.<br> I produttori che nel precedente intervento hanno avuto una domanda di premio non accolta, per accedere al premio della campagna 2009/2010 devono ripresentare la domanda.<br> Il termine ultimo per la presentazione della domanda è fissato al 15 settembre 2009.<br> I viticoltori sono tenuti ad estirpare, entro e non oltre il 31 maggio 2010 i vigneti per i quali hanno ricevuto la comunicazione di accoglimento della domanda.<br> Ai viticoltori che partecipano al regime di estirpazione con premio sono assegnati, nell’anno successivo all’estirpazione, titoli all’aiuto pari al numero di ettari per i quali hanno ricevuto un premio di estirpazione.<br> Il valore unitario di tali diritti all’ aiuto è pari alla media regionale del valore dei diritti all’ aiuto della regione considerata. Il valore unitario non può superare in nessun caso i 350 euro per ettaro.

FONDO INNOVAZIONE TECNOLOGICA
in News
SOGGETTI BENEFICIARI<br> Il presente bando disciplina la concessione delle agevolazioni a favore di programmi di sviluppo sperimentale, comprendenti eventualmente anche attività non preponderanti di ricerca industriale, attuati da imprese start up come definite all’art. 2 del decreto, e finalizzati alla realizzazione di innovazioni di prodotto e/o processo nei settori tecnologici.<br> AMBITO DI APPLICAZIONE<br> Le risorse disponibili per il presente bando sono pari a 35 milioni di Euro a valere sul Fondo Speciale Rotativo per l’Innovazione Tecnologica (FIT).<br> Sono, inoltre, disponibili risorse aggiuntive pari a 20 milioni di euro a valere sul PON Ricerca e Competitività 2007-2013, destinate a programmi per i quali almeno il 75% delle spese ammissibili sia sostenuto da unità produttive dei soggetti beneficiari ubicate nei territori delle regioni dell’obiettivo Convergenza (Campania, Calabria, Puglia, Sicilia).<br> TIPOLOGIA DI AIUTO<br> Possono essere ammessi alle agevolazioni programmi i cui costi sono non inferiori ad euro 500.000,00 e non superiori ad euro 2.000.000,00<br> SPESE AMMISSIBILI<br> I programmi ammissibili alle agevolazioni del presente bando devono riguardare la realizzazione di innovazioni di prodotto e/o di processo nei seguenti settori tecnologici:<br> •Biotecnologie<br> •ICT, limitatamente a Internet dei contenuti, Internet dei servizi e Internet delle cose<br> •Materiali innovativi<br> •Sistemi robotici ad elevata interazione con l’uomo e con l’ambiente<br> •Tecnologie, processi e sistemi di gestione e controllo per la produzione e l’utilizzo ecosostenibile di energia .

BANDO MIS. 112 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura partecipa direttamente al raggiungimento dell’obiettivo prioritario di Asse I “Miglioramento della capacità imprenditoriale e professionale degli addetti al settore agricolo e forestale e sostegno al ricambio generazionale”, attraverso azioni volte a favorire il ricambio generazionale, tramite l’inserimento di giovani imprenditori, professionalmente qualificati, pronti ad affrontare le sfide dei mercati e ad intraprendere i necessari adeguamenti strutturali delle aziende.<br> Inoltre, la misura contribuisce indirettamente al perseguimento degli obiettivi specifici “Consolidare e sviluppare la qualità delle produzioni agricole e forestali” e “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, di processo e organizzative”.<br> Beneficiari<br> Giovani agricoltori, maggiorenni con età inferiore a 40 anni alla data di presentazione della domanda di aiuto, che si insediano in un’azienda agricola come titolare di essa e che risultino in possesso dei requisiti di ammissibilità per l’accesso al sostegno della presente misura.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> Requisiti soggettivi:<br> 1. l’agricoltore deve avere un’età inferiore ai 40 anni e deve insediarsi in un’azienda agricola per la prima volta in qualità di capo dell’azienda;<br> 2. l’agricoltore deve possedere conoscenze e competenze professionali adeguate;<br> 3. l’agricoltore deve presentare un Piano per lo sviluppo dell’attività aziendale (Business Plan);<br> Requisiti oggettivi:<br> 4.l’azienda deve possedere, caratteristiche di vitalità economica documentabili attraverso la dimostrazione della suscettibilità allo sviluppo secondo i contenuti del Piano di Sviluppo Aziendale;<br> 5.l’azienda deve sviluppare un monte ore pari a 1800 (1 ULU);<br> 6.i terreni agricoli devono essere situati nel territorio della Regione Basilicata.<br> Entità finanziamento<br> L’aiuto erogato per il primo insediamento di un giovane agricoltore è pari, al massimo, a € 55.000,00.<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Copia cartacea della domanda generata dal portale ARBEA/SIAN firmata in...

Leggi tutto
BANDO MIS. 121 PSR BASILICATA
in News
Obiettivi<br> La misura concorre al conseguimento degli obiettivi “Sostenere le imprese agricole e gli operatori forestali attraverso l’introduzione di innovazioni di prodotto, processo e organizzative”; “Consolidare e sviluppare i sistemi locali rurali, agroforestali ed agroalimentari”.<br> Inoltre contribuisce indirettamente all’obiettivo prioritario dell’Asse 2 “Riduzione dei gas serra” attraverso il sostegno alla realizzazione d iimpianti con specie a rapida crescita per la produzione di biomasse a scopi energetici.<br> Beneficiari<br> Imprese agricole singole o associate.<br> Requisiti di ammissibilità dei Beneficiari<br> 1. Iscrizione al registro delle imprese agricole<br> 2. Iscrizione all’INPS<br> 3. Conformità dell’investimento alle norme comunitarie applicabili allo stesso;<br> 4. Qualifica IAP;<br> 5. Presentazione di un Piano di Sviluppo Aziendale/Business Plan;<br> 6. Conduzione dell’azienda documentata;<br> 7. Rispetto degli standard vigenti in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 8. Possesso del livello di redditività annua aziendale evidenziato sul bando.<br> Tipologia di investimenti e spese ammissibili<br> - Investimenti materiali;<br> - Investimenti immateriali, riferiti esclusivamente a attività direttamente connesse agli investimenti materiali ammessi a finanziamento (max 20%);<br> - Spese generali (max 20%);<br> - Attrezzature o materiale usato (per piccole e medie imprese, max 10%).<br> Entità finanziamento<br> Massimali -> da max. € 180.000,00 a max. € 900.000,00 (a seconda della quantità di ULA)<br> Modalità di presentazione delle domande di aiuto:<br> Le domande potranno essere compilate ed inserite nel portale entro e non oltre 90 gg consecutivi a fa data dalla pubblicazione del bando sul BUR (17/06/2009 -> 14/09/2009).<br> Criteri di selezione<br> Per la selezione dei beneficiari verranno stilate due distinte graduatorie (una Ordinaria e l’altra per i Giovani agricoltori).<br> Documentazione da inviarci per le richieste di finanziamento<br> 1. Attestazione/certificazione dei soggetti competenti al controllo del rispetto alla normativa vigente in materia di ambiente, igiene e benessere degli animali, sicurezza alimentare e sicurezza sul lavoro;<br> 2. Attestato del legale rappresentante dell’Organizzazione di Produttori, da cui risulti che il richiedente, è socio, e che l’investimento proposto è coerente con la strategia commerciale dell’associazione;<br> 3. Dichiarazione del...

Leggi tutto
Result 421 - 430 of 482

  Archivio