News

Ultime News

GAL DAUNIA RURALE 2020 s.c.ar.l. AZIONE 4 Realizzazione della Rete culturale dell’Alto Tavoliere INTERVENTO 4.2 RECUPERO E RESTAURO DI SPAZI ALL’INTERNO DEGLI ATTRATTORI CULTURALI E REALIZZAZIONE DI SERVIZI E PRODOTTI INNOVATIVI PER LA FRUIZIONE CULTURALE E AD ESSI COMPLEMENTARI
in News
OBIETTIVO L’intervento ha l’obiettivo di completare e qualificare l’offerta culturale locale, migliorando le funzioni di accoglienza e fruizione, sostenendo il recupero e la valorizzazione della cultura e tradizioni locali rappresentati nella sua storia, monumenti, artisti, folklore. L’azione intende sostenere la creazione di nuovi spazi di fruizione tematica accessibili e innovativi, anche con l’utilizzo di moderne tecnologie, quali musei, esposizioni permanenti, centri documentali, mediateche, ecc., nonché la fruizione pubblica di spazi nei nuclei storici dei Comuni. L’intervento individua come contenitori dell’offerta culturale edifici e manufatti di importanza storico-culturale riconducibili all’architettura urbana e rurale quali castelli, palazzi storici, chiese, complessi monastici, antiche masserie ed edifici rurali di rilevanza storica e paesaggistica, chiese rurali, antiche cantine e frantoi.   SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari del presente Avviso sono: Enti pubblici proprietari dei beni o aventi titolo a realizzare gli interventi (tramite specifiche convenzioni di durata almeno decennale), ricadenti nel territorio del GAL Daunia Rurale 2020 (Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola, Torremaggiore).   TIPOLOGIE DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Le operazioni previste riguardano: Interventi strutturali di recupero, restauro e riqualificazione di manufatti di interesse storico, artistico e archeologico o demo-etno-antropologico. Interventi atti a garantire forme innovative e di fruizione e valorizzazione del patrimonio materiale ed immateriale dell’Alto Tavoliere all’interno degli attrattori culturali quali: attivazione di servizi di accoglienza e informazione compresi bookshop, vetrine e degustazioni di prodotti tipici del paniere della Daunia Rurale – Terre di Puglia; potenziamento o creazione e allestimento di nuovi spazi museali ed espositivi, anche con fruizione multimediale immersiva in logica di interaction design; laboratori per il restauro, la digitalizzazione delle informazioni, la raccolta di materiale, fotografico, sonoro, ecc..; la realizzazione di mediateche; servizi per la fruizione destinati sia alle collettività locali che ai turisti. Interventi di recupero, conservazione, restauro e riqualificazione di spazi a fruizione pubblica nei nuclei storici dei Comuni qualificati come paesaggio culturale storico, comprensivi...

Leggi tutto
GAL DAUNIA RURALE 2020 s.c.ar.l. AZIONE 3 Potenziamento dell’identita’ e del capitale territoriale e dell’attrattività socioculturale dell’Alto Tavoliere INTERVENTO 3.1 RECUPERO, RESTAURO ED ALLESTIMENTO DI SPAZI EIMMOBILI FINALIZZATO AD ACCOGLIERE SERVIZI DIBASE,INNOVATIVI E CREATIVI PER LA COMUNITÀ LOCALE, COMPRESE LE ATTIVITÀ CULTURALI E RICREATIVE
in News
OBIETTIVO Il GAL intende perseguire l’obiettivo di preservare e sviluppare la capacità attrattiva dell’Alto Tavoliere, quale luogo di residenza e sede di attività socio-economiche, attraverso un approccio multidimensionale, in particolare per contrastare l’abbandono del territorio da parte della fascia di popolazione più giovane, sia cercando di promuovere e rafforzare le basi concettuali e progettuali dello sviluppo locale, sia cercando di sviluppare ulteriormente le infrastrutture e, non da ultimo, anche i servizi di base nei Comuni, per raggiungere un livello che risponda alle esigenze attuali della comunità locale. Pertanto con l’intervento si intende soddisfare le seguenti esigenze specifiche: migliorare la partecipazione e inclusione sociale nei processi di sviluppo locale; sostenere lo sviluppo di infrastrutture e servizi per la popolazione; aumentare il livello di resilienza territoriale; migliorare il livello di attrattività territoriale anche per fini turistici; potenziare il legame dei cittadini con il territorio e la sua identità.     SOGGETTI BENEFICIARI I soggetti beneficiari del presente Avviso sono: i Comuni (singoli o associati) ricadenti nel territorio del GAL DAUNIA RURALE 2020 (Apricena, Chieuti, Poggio Imperiale, San Paolo di Civitate, San Severo, Serracapriola, Torremaggiore).   TIPOLOGIE DEGLI INTERVENTI E SPESE AMMISSIBILI L’intervento 3.1 prevede il sostegno alla realizzazione di progetti di infrastrutturazione di servizi di piccola scala del territorio mediante la realizzazione di centri per l'erogazione di servizi a favore di diversi target di popolazione di seguito individuati, quali:   1) servizi educativi a) per i giovani con l’obiettivo di favorire l’offerta di servizi educativi (a titolo di esempio, attività di dopo-scuola) o per soggetti disabili o per le fasce di popolazione a rischio di esclusione sociale (adulti inoccupati) con l’obiettivo di favorirne l’inserimento lavorativo (ad es. iniziative per l’inserimento lavorativo, laboratori per pratica mestieri tradizionali a rischio scomparsa, ecc…); b) per le fasce di popolazione a rischio di esclusione sociale (richiedenti asilo) con l’obiettivo di favorirne l’inserimento lavorativo (ad es. iniziative per l’inserimento lavorativo, attività di mediazione...

Leggi tutto
GAL GARGANO AZIONE 2 – GARGANO IMPATTO ZERO INTERVENTO 2.2 PROMUOVERE LA DIVERSIFICAZIONE E NUOVE FORME DI REDDITO NEL SETTORE DELLA PESCA E ACQUACOLTURA: INVESTIMENTI PER LA VENDITA DIRETTA, LA CONSERVAZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DI PRODOTTI ITTICI
in News
OGGETTO Con l’intervento 2.2 si intende contribuire allo Sviluppo di nuovi e innovativi canali di distribuzione dei prodotti ittici per rafforzare il sistema produttivo e ottimizzare le condizioni del settore della trasformazione e della commercializzazione dei prodotti ittici   SOGGETTI BENEFICIARI Il sostegno per gli interventi di cui al presente Avviso è concesso a Imprenditori ittici che praticano, in forma singola o associata, l’attività di pesca professionale e che abbiano l’imbarcazione porto base nel territorio eleggibile del GAL alla data di presentazione della domanda nei 5 anni successivi. I beneficiari che avranno usufruito dell’intervento dovranno svolgere l’attività e mantenere la propria imbarcazione iscritta alle competenti attività marittime del GAL.   LOCALIZZAZIONE Gli interventi dovranno essere localizzati nell’area territoriale di competenza del GAL coincidente con i Comuni di Cagnano Varano, Carpino, Ischitella, Isole Tremiti, Lesina, Mattinata, Monte S. Angelo, Peschici, Rodi Garganico, San Nicandro Garganico, Vico del Gargano, Vieste   INTERVENTI AMMISSIBILI E SPESE AMMISSIBILI Sono ritenuti ammissibili interventi: interventi di “Sviluppo di nuovi ed innovativi canali di distribuzione e sistemi di commercializzazione dei prodotti della pesca”: Sistemi innovativi per la commercializzazione diretta (vendita itinerante, Farmer’s Market, vendita on line, box schemes, Vendita con consegna a domicilio dei prodotti ittici, etc.); “Interventi infrastrutturali, strutturali per la creazione di servizi che agevolino la vendita diretta, la conservazione e la tracciabilità dei prodotti ittici”: attrezzature e infrastrutture per la conservazione, trasformazione e la commercializzazione dei prodotti della pesca; attrezzature ed infrastrutture informatiche per migliorare la tracciabilità del prodotto, l’etichettatura e la gestione delle informazioni ai consumatori; strutture fisse o mobili per la vendita diretta del pescato; vendita diretta dei prodotti ittici a bordo dell’imbarcazione; investimenti a bordo e a terra per la fornitura del prodotto ittico ai Gruppi di Acquisto Solidali, ristoranti etc; sistema di gestione informatizzata degli sbarchi che agevoli la tracciabilità dei prodotti della pesca locali e coordini e favorisca azioni di vendita diretta immediate ed efficaci   Le categorie...

Leggi tutto
REGIONE PUGLIA MISURA 21 Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e PMI particolarmente colpiti dalla crisi di COVID-19 SOTTOMISURA 21.3 Sostegno alle PMI attive nella trasformazione e commercializzazione nel comparto vinicolo
in News
OBIETTIVI Con la presente sottomisura si intende dare una risposta alla situazione di crisi che ha colpito le PMI di trasformazione e commercializzazione di produzioni di qualità nel comparto vinicolo, maggiormente colpito dalla pandemia da COVID-19. La totale chiusura del canale di vendita Horeca e le limitazioni alle esportazioni nel periodo di lockdown hanno determinato una significativa contrazione del fatturato per le citate PMI e una conseguente perdita di reddito. In particolare le PMI del comparto non hanno potuto avviare alla vendita una quota significativa del vino di qualità (DOC, DOCG, IGT) in giacenza. Al fine di preservare il tessuto economico e produttivo delle imprese agricole del comparto citato, colpite dalle conseguenze derivanti dalla manifestazione della pandemia COVID-19, è previsto il pagamento una tantum di un contributo finanziario volto a sostenere la liquidità aziendale per mantenere la continuità delle attività.   SOGGETTI BENEFICIARI I beneficiari della sottomisura sono le PMI attive nella trasformazione e commercializzazione nel comparto vinicolo.   TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL SOSTEGNO PUBBLICO L’importo del contributo pubblico erogabile, una tantum, per ciascuna PMI è pari al massimo a € 50.000,00. Esso è determinato in funzione delle giacenze di vino di qualità (DOCG, DOC, IGT) alla data del 31.12.2019, come risultanti dal SIAN, secondo le seguenti classi: CLASSI DI GIACENZA DI VINI DI QUALITA' (hl)      contributo   500,00 - 1.250,00 2.000 1.250,01 - 2.500,00 5.000 2.501,00 - 5.000,00 10.000 5.001,00 - 7.500 20.000 7.501,00 - 10.000,00 30.000 10.000,01 - 12.500,00 40.000 >12.500,00 50.000     TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SOSTEGNO Il portale SIAN sarà operativo dal giorno 23/10/2020 e fino al 09/11/2020.

REGIONE PUGLIA MISURA 21 Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e PMI particolarmente colpiti dalla crisi di COVID-19 SOTTOMISURA 21.2 – Sostegno agli agricoltori del comparto florovivaistico
in News
OBIETTIVI Con la presente sottomisura si intende dare una risposta alla situazione di crisi che ha colpito in misura maggiore le imprese agricole del comparto vivaistico a causa della pandemia da COVID19. La totale chiusura degli esercizi di vendita di fiori e piante durante il periodo di lockdown ha determinato la distruzione di significativa quota delle produzioni deperibili e non conservabili come pure la mancata vendita dei prodotti conservabili, con conseguenti danni alle imprese. Al fine di preservare il tessuto economico e produttivo delle imprese agricole del comparto citato, colpite dalle conseguenze derivanti dalla manifestazione della pandemia COVID-19, è previsto il pagamento una tantum di un contributo finanziario volto a sostenere la liquidità aziendale per mantenere la continuità delle attività.   SOGGETTI BENEFICIARI Gli aiuti di cui al presente provvedimento sono concessi agli agricoltori del comparto florovivaistico   TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL SOSTEGNO PUBBLICO Ai beneficiari è riconosciuto un aiuto forfettario pari ad € 7.000,00. Trattandosi di un aiuto forfettario, il contributo pubblico non è subordinato alla realizzazione di investimenti da parte dei beneficiari. Nel caso in cui la dotazione finanziaria non fosse sufficiente a soddisfare tutte le richieste, si provvederà a ridurre proporzionalmente la sovvenzione in rapporto all’entità delle risorse disponibili.   TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SOSTEGNO Il portale SIAN sarà operativo dal giorno 23/10/2020 e fino al 09/11/2020.

REGIONE PUGLIA MISURA 21 Sostegno temporaneo eccezionale a favore di agricoltori e PMI particolarmente colpiti dalla crisi di COVID-19 SOTTOMISURA 21.1 Sostegno per l’agriturismo, le masserie didattiche, i boschi didattici
in News
OBIETTIVI Con la presente sottomisura si intende dare una risposta alla situazione di crisi che, in conseguenza delle chiusure e delle restrizioni alla circolazione delle persone, sta colpendo in modo particolare il settore dell’agriturismo, delle masserie didattiche e dei boschi didattici. Tali restrizioni alla mobilità hanno causato un blocco totale dell’attività per diversi mesi e disdette delle prenotazioni ricevute prima dell’inizio del periodo di diffusione del virus COVID-19; tutt’ora si registra una caduta sostanziale delle prenotazioni e delle presenze a causa della fortissima riduzione dei flussi turistici, soprattutto internazionali. Al fine di preservare il tessuto economico e produttivo della filiera agrituristica pugliese delle masserie didattiche e dei boschi didattici, che risultano essere tra le più penalizzate dalle conseguenze derivanti dalla manifestazione della pandemia COVID-19, è previsto il pagamento una tantum di un contributo finanziario volto a sostenere la liquidità aziendale per mantenere la continuità delle attività.   SOGGETTI BENEFICIARI Gli aiuti di cui al presente provvedimento sono concessi a: aziende agricole iscritte all’elenco regionale degli operatori agrituristici (EROA) di cui alla L.R. della Puglia 42/2013 e che esercitano attività agrituristica; aziende agricole iscritte all’elenco regionale delle fattorie didattiche di cui alla L.R. della Puglia 2/2008 e che esercitano attività di fattoria didattica; aziende agricole iscritte all’elenco regionale dei boschi didattici di cui alla L.R. della Puglia 40/2012 e ss.mm.ii. e che esercitano attività di bosco didattico.   TIPOLOGIA ED ENTITA’ DEL SOSTEGNO PUBBLICO Ai beneficiari è riconosciuto un aiuto forfettario pari ad € 7.000,00. Trattandosi di un aiuto forfettario, il contributo pubblico non è subordinato alla realizzazione di investimenti da parte dei beneficiari. Non è prevista la possibilità di cumulare il sostegno pubblico, pertanto, nel caso di aziende agrituristiche che esercitino anche attività di fattoria didattica e/o bosco didattico sarà riconosciuto l’importo massimo di € 7.000,00.   TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA DI SOSTEGNO Il portale SIAN sarà operativo dal giorno 23/10/2020 e fino al...

Leggi tutto
INFORMATIVA AVVISO REGIONE MOLISE – OCM INVESTIMENTI – CAMPAGNA 2020/2021
in News
              SOGGETTI BENEFICIARI   Microimprese, Piccole e Medie imprese, anche aggregate in Consorzio la cui attività sia: a)     produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate e conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione b)     produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenute, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione; c)      affinamento e/o confezionamento del vino conferito da soci, anche ai fini della sua commercializzazione; d)     produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia volta alla realizzazione ex novo di un impianto di trattamento o infrastruttura vinicola, anche ai fini della com-mercializzazione;                   ATTIVITA’ E SPESE AMMISSIBILI     Le azioni ammissibili sono le seguenti : ·       Azione 1 “Produzione di prodotti vitivinicoli (dalla lavorazione delle uve all’imbottigliamento e all’etichettatura di vino in cantina” Spese ammissibili: a)     Miglioramento di beni immobili (immediatamente cantierabili); b)     Acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici; c)      Spese generali come onorari di architetti, ingegneri, e consulenti.   ·       Azione 2 “Controllo di qualità” Spese ammissibili: a)     Miglioramento di beni immobili (immediatamente cantierabili); b)     Acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici; c)      Spese generali come onorari di architetti, ingegneri, e consulenti.   ·       Azione 3 “Marketing dei prodotti vitivinicoli” Spese ammissibili: a)     Miglioramento di beni immobili (immediatamente cantierabili); b)     Acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici; c)      Spese generali come onorari di architetti, ingegneri, e consulenti; d)     Acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e la registrazione di marchi colletivi.   ·       Azione 4 “Investimenti di carattere generale” Spese ammissibili: a)     Miglioramento di beni immobili (immediatamente cantierabili); b)     Acquisto di nuove macchine e attrezzature, compresi i programmi informatici; c)      Spese generali come onorari di architetti, ingegneri, e consulenti.     IMPORTO SPESA AMMISSIBILE L’importo minimo della spesa ammissibile a finanziamento è: ·         € 5.000,00 per imprese singole (ditte individuali e...

Leggi tutto
INFORMATIVA AVVISO REGIONE ABRUZZO – OCM INVESTIMENTI – CAMPAGNA 2020/2021
in News
  SOGGETTI BENEFICIARI     Microimprese, Piccole e Medie imprese, anche aggregate in Consorzi la cui attività sia: a)     produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate e conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione b)     produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenute, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercia-lizzazione; c)     affinamento e/o confezionamento del vino conferito da soci, anche ai fini della sua com-mercializzazione; d)     la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia volta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione     ATTIVITA’ AMMISSIBILI   Sono ammissibili le seguenti azioni ·      Produzione di prodotti vitivinicoli (dalla lavorazione delle uve all’imbottigliamento e all’etichettatura di vino in cantina) ·      Controllo di qualità ·      Marketing dei prodotti vitivinicoli ·      Gli investimenti legati alla partecipazione in generale     INTENSITÀ D’AIUTO   Il sostegno per gli investimenti materiali o immateriali realizzati da micro, piccole o medie imprese è erogato nel limite massimo del 40% delle spese ammesse a finanziamento. L’importo minimo di spesa è pari ad: ·         euro 10.000,00 per Imprese Singole (Ditte Individuali e Società) ·         euro 20.000,00 per Imprese Associate (Soc. Cooperative Agr. di I° e II° Gado) L’importo massimo di spesa è pari ad euro : ·         euro 500.000,00 per Imprese Singole (Ditte Individuali e Società) ·         euro 700.000,00 per Imprese Associate (Soc. Cooperative Agr. di I° e II° Gado)   REFERENTE: DOTT. ORESTE TOTA 336/521079

Informativa OCM -Investimenti Regione Puglia – Campagna 2020 – 2021
in News
              SOGGETTI BENEFICIARI   Microimprese, Piccole e Medie imprese, anche aggregate in Consorzio la cui attività sia: a)     produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da essi stessi ottenute, acquistate e conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione b)     produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mosto di uve da essi stessi ottenute, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione; c)      affinamento e/o confezionamento del vino conferito da soci, anche ai fini della sua com-mercializzazione; d)     in via prevalente, l’elaborazione l’affinamento ed il successivo confezionamento del vino acquistato, ai fini della sua commercializzazione.                   ATTIVITA’ E SPESE AMMISSIBILI     Le azioni ammissibili sono le seguenti : ·       Azione 1 “Realizzazione punti vendita e sale per la degustazione extra aziendali dei vini regionali  sul territorio nazionale e regionale Spese ammissibili: scaffali per esposizione vino, serbatoi e mobilio per la degustazione, vetrine frigo, attrezzature per l’illuminazione, pensili e mensole, banco mescita somministrazione, cantinetta vino e frigo, max 1 computer e/o notebook completo di stampante e registratore di cassa, abbigliamento dedicato al punto vendita. Importo complessivo di spesa ammessa non inferiore a 30.000,00 euro e non superiore a 200.000,00 euro     ·       Azione 2 “Attività e-commerce”Cantina virtuale” Spese ammissibili: progettazione area e-commerce, creazione grafica delle pagine web,creazione ambiente linguaggi di programmazione, acquisto dominio, acquisto data base, creazione moduli vetrina tracciabilità delle etichette, newsletter, custom template, banner, programmazione gestione contenuti multilingua, gestione ordini, indicizzazione, gestione clienti, creazione modulo piattaforma per la gestione  e sicurezza dei dati e delle transazioni  Importo complessivo di spesa ammessa non inferiore a 5.000,00 euro e non superiore a 30.000,00 euro   ·       Azione 3 “Realizzazione show-room all’interno dell’ azienda (locale destinato alla esposizione vino)”, Spese ammissibili barriques con un numero massimo di 5 (con la sola funzione espositiva), scaffali per esposizione vino, pensili e mensole,vetrine espositive vino, attrezzatura per illuminazione, sedie e poltroncine ·       “Realizzazione/adeguamento di...

Leggi tutto
GAL MURGIA PIÙ AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE DI SOSTEGNO AZIONE 3 – IMPRENDITORIALITÀ INTERVENTO 3.1 – AIUTI ALL’AVVIAMENTO DI ATTIVITÀ EXTRA AGRICOLE NELLE ZONE RURALI INTERVENTO 3.2 – SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI NELLA CREAZIONE DI ATTIVITÀ EXTRA AGRICOLE – START UP
in News
OBIETTIVI Il presente Avviso pubblico è volto all’avviamento d’impresa per attività extra agricole, favorendo in tal modo la creazione di posti di lavoro ed il rafforzamento del tessuto socio-economico, negli ambiti di attività con attinenza per lo sviluppo, la diversificazione e la qualificazione dell’offerta turistica locale   LOCALIZZAZIONE Canosa di Puglia, Gravina in Puglia, Minervino Murge, Poggiorsini, Ruvo di Puglia, Spinazzola   SOGGETTI BENEFICIARI Possono beneficiare dell’aiuto: agricoltori che diversificano la propria attività, avviando una nuova attività extra-agricola; persone fisiche singole o associate che intendono avviare una nuova iniziativa d’impresa extra-agricola TIPOLOGIA DEGLI INVESTIMENTI E COSTI AMMISSIBILI Intervento 3.1 - Il sostegno è concesso in qualità di premio per lo start up aziendale, sotto forma di contributo forfettario, non direttamente collegabile ad operazioni o investimenti sostenuti dal beneficiario per i quali è necessaria la rendicontazione delle spese.   Intervento 3.2 – Il sostegno è concesso sotto forma di contributo in conto capitale attraverso l’aliquota contributiva del 50%, calcolata sulla spesa ammessa a finanziamento.   Sono ammissibili esclusivamente gli interventi afferenti alle seguenti tipologie di attività d’impresa: noleggio, vendita e riparazione di biciclette; servizi di trasporto persone; - vendita di articoli per le attività outdoor; sviluppo di software e servizi digitali in grado di migliorare l’utilizzo delle TIC nelle imprese e nella popolazione locale; produzione e/o vendita di prodotti artigianali con elevato contenuto di tipicità e tradizionalità; attività artigianali finalizzate ad innovare usi, materiali e prodotti, con il contributo significativo di attività di design, creatività e nuovi strumenti informatici; attività di conservazione e restauro di beni culturali e di ripristino di tipologie edilizie tradizionali; servizi nell’ambito della creatività, della promozione culturale; servizi turistici e di incoming; attività di ristorazione; strutture ricettive; attività produttive ed economiche basate sul riuso, riduzione degli sprechi e dei consumi energetici e per il riciclo di materiali e prodotti non agricoli; attività di servizi in ambito socio-sanitario ed in favore delle fasce deboli della popolazione.   Sono ammissibili le seguenti voci di spesa:   opere murarie ed...

Leggi tutto
Result 51 - 60 of 564

  Archivio